giovedì 13 dicembre 2018

Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro. Chi siamo, da dove veniamo.


Dopo la scissione, abbiamo stilato una “carta di identità”. La trovate (cliccando qui) sulla sesta parte di “Luigi Mara & Medicina democratica” “Luci e ombre di un grande protagonista. Il filo rosso che lega il ‘sessantotto’ alla nascita dell’Associazione di Maccacaro e, passando per la mutazione genetica, fino alla sua scissione”. La prima parte del libro è stata pubblicata sul Blog l’8/11/18: clicca qui. La seconda il 15/11: clicca qui. La terza il 22/11: clicca qui . La quarta il 29/11 (clicca qui). La quinta il 6/12 (clicca qui).

Greenpeace e Ministero in azione.

Grazie alla campagna di Greenpeace, Wilmar International, il più grande operatore mondiale di olio di palma, controllerà la propria filiera. Clicca qui.
Il Ministero della salute ritira il dessert alla vaniglia di Conad per la presenza di allergeni. Clicca qui.

Report Assemblea Nazionale Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua.

Clicca qui il report. Presenze: Coordinamento Romano Acqua Pubblica, Coordinamento Regionale Acqua Pubblica Lazio, Forum Abruzzese dei Movimenti per l'Acqua, Abruzzo Social Forum, Confederazione Cobas, Comitato Acqua Pubblica Lago di Bracciano, Comitato Acqua Pubblica Salerno, Comitato Acqua Pubblica Torino, Coordinamento Ligure dei Movimenti per l'Acqua, Comitato Savonese Acqua Bene Comune, Comitato Acqua Pubblica Lecco, Comitato Acqua Pubblica Ferrara, Coordinamento Regionale dei Comitati Acqua Bene Comune Emilia Romagna, Comitato Acqua Pubblica Provincia di Varese, Coordinamento Calabrese Acqua Pubblica Bruno Arcuri, Reti di Pace, Rete Civica Ato 3 Sarnese-Vesuviano, Coordinamento Campano Acqua Pubblica, Forum Pontino – Diritti e Beni Comuni – Latina, Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua.

Il parlamento europeo approva l'accordo tossico JEFTA UE - GIAPPONE.

 
Con la creazione di questa area di libero scambio crollano fondamentali regole che tutelavano diritti, servizi, salute, lavoro e ambiente (leggi il nostro report sul JEFTA).
Ecco il commento della campagna Stop TTIP: https://stop-ttip-italia.net/2018/12/12/il-parlamento-europeo-approva-il-jefta/
Questa è la lista degli eurodeputati italiani che hanno deciso di ratificare l’accordo contro l’interesse pubblico e le richieste della società civile. https://stop-ttip-italia.net/2018/12/13/ecco-chi-ha-votato-si-al-jefta/

Il programma delle prossime iniziative NoTav Valsusa.





Nonché Servizi TV, TG, quotidiani e appelli. Antifascismo, Rivalta, Gianni Milani, Decreto Salvini, Genova, Cavallerizza, Acqua pubblica ecc. Clicca qui Doriella e Renato.

Le lotte dell'acqua in giro per il mondo.

I risultati non vengono dal nulla ma dal costante lavoro condotto da persone ed organizzazioni a livello internazionale e dal Coordinamento dello Europen Water Movement. Clicca qui Renato Di Nicola.

Gli strumenti di lotta nonviolenta.

L'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile. Clicca qui.

Le realtà autoconvocate a Trebisacce (CS) per le urgenze ambientali della Calabria.

E’ diventata la pattumiera d’Italia e, nel contempo, territorio vergine da sfruttare e conquistare (trivelle, discariche, inceneritori, grandi impianti inutili e dannosi, ecc.). A fare cassa i soliti gruppi nazionali ed internazionali (Astaldi, Impregilo, Cmc, Eni, Total, ecc.); a farne le spese l’intera comunità calabrese e, tra essa, le fasce sociali povere e precarie. (continua)

martedì 11 dicembre 2018

I sindacati contro la legge sull’acqua pubblica: dalla parte dei padroni.

Cgil Cisl Uil hanno avviato la procedura e poi indetto lo sciopero il 17 dicembre per contrastare la legge per l’acqua pubblica in discussione alla Camera dei Deputati. Provvedimento, come è noto, che nasce dalla legge di iniziativa popolare presentata nel 2007 dal Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua col sostegno di oltre 400mila cittadini e poi nuovamente depositato nella scorsa legislatura con il l’intergruppo per l’acqua bene comune composto da 200 parlamentari di diversa estrazione politica. Il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua esprime indignato stupore: clicca qui. 

La pistola elettrica in 12 città italiane.


IL TASER è in fase di sperimentazione a Milano, Torino, Padova, Reggio Emilia, Bologna, Genova, Firenze, Napoli, Caserta, Catania, Palermo e Brindisi. Il “Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud” si oppone. Clicca qui.

Genova è superba a reagire.


Nella locandina: l’incontro promosso l’11 dicembre dal gruppo Progettare la Città. Inoltre il 15 dicembre, ore 14, zona antistante la stazione della Metro di Brin a Ge-Certosa, "scendiamo in strada perché genova è ferita non è stupida" i movimenti valverdenotav contro le "grandi" opere lanciano un presidio per lottare per i diritti della valle. 

COP24 BOLLETTINO Katowice.


Tutti gli aggiornamenti di ASUD dal vertice sul clima.
Vai al Bollettino1
Vai al Bollettino2
Vai al Bollettino3
 

La Dichiarazione dei Diritti Umani e le persone con disabilità.

Il settantesimo anniversario della Dichiarazione dei Diritti Umani e l’imminente dodicesimo anniversario della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità devono rappresentare una preziosa occasione per rilanciare una sfida costruttiva e propositiva alle forze politiche del nostro Paese (continua...)

giovedì 6 dicembre 2018

Luigi Mara & Medicina democratica.

La Sezione di Alessandria “Movimento di lotta Giulio A. Maccacaro” (clicca qui) pubblica la parte quinta di “Luigi Mara & Medicina democratica” (clicca qui): “Luci e ombre di un grande protagonista. Il filo rosso che lega il “sessantotto” alla nascita dell’Associazione di Maccacaro, e passando per la mutazione genetica, fino alla sua scissione in “Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro”. La prima parte del libro è stata pubblicata l’8/11/18 sul Blog: clicca qui. La seconda il 15/11: clicca qui. La terza il 22/11: clicca qui . La quarta il 29/11 (clicca qui).
La parte quinta (Lo spettro della scissione) inizia con “A tutti è chiaro che la crisi dell’Associazione va al di là dello scandalo dell’attacco congiunto Caldiroli-Solvay a Marchi- Livorno. Dall’anamnesi dello stato di salute rileviamo una mutazione genetica accentuata negli anni duemila: l’attività si sposta prevalentemente sul versante dei processi penali, dunque sul centro lombardo, mentre trascura la partecipazione ai Movimenti di lotta sui territori, dunque il ruolo delle Sezioni diventa superfluo e marginale, anzi un intralcio, scompaiono Sezioni e Soci. Rileviamo che della mutazione genetica è figlio legittimo il golpe avviato al Congresso di Napoli: un esiguo numero di Soci bypassa le Sezioni e si autonomina grande elettore e consegna definitivamente le leve del potere economico e” [continua]

Tera e Aqua di dicembre e gennaio.

Se clicchi qui puoi leggerlo.

L'8 dicembre, chi non va a Torino ( no tav) va a Melendugno (no tap) o a Niscemi (no muos).




Greenpeace di nuovo in azione ad Alessandria.

 
Dopo la spettacolare scalata alle ciminiere di Spinetta Marengo con gli striscioni “Qui si buca l’ozono” (clicca qui), blitz allo stabilimento Saiwa di Capriata d’Orba: “Basta  olio di palma che distrugge le foreste” (clicca qui).


8 dicembre, tutte e tutti NoTav a Torino e non solo.


Il popolo No Tav riunito venerdì 30 novembre a Bussoleno lancia un’ampia mobilitazione verso l’8 dicembre 2018 con la manifestazione di Torino. Questa per noi sarà la manifestazione dell’orgoglio della nostra lotta quasi trentennale, con il ricordo all’8 dicembre 2005 in cui liberammo Venaus e bloccammo il primo progetto dell’opera, e dell’8 dicembre 1943, giuramento partigiano della Garda. (continua la Mozione approvata)


Il Cotrosservatorio Valsusa, tra le importanti iniziative, ne segnala due (clicca qui). “Tav, no grazie”, incontro pubblico con Luca Mercalli, Alessandra Algostino, Federico Bellono, Maurizio Pagliassotti e Angelo Tartaglia. E appello del mondo accademico, del lavoro, della cultura e della scienza. All’appellohanno aderito in poche ore, insieme a centinaia di cittadine e cittadini torinesi delle più diverse estrazioni, anche personalità di rilievo nazionale.
Clicca qui le iniziative dopo l’8 dicembre

L'acqua è vita, difendiamola! Conferenza a Firenze.


Organizzata da Forum Toscano dei Movimenti per l’Acqua. Diamo forza alla petizione on line. Clicca qui.

mercoledì 5 dicembre 2018

Nuova mobilità dopo il crollo del ponte Morandi. E non bastano gli indennizzi.

Antonio Bruno: analisi e proposte per una nuova mobilità delle persone e delle merci a Genova. Clicca qui.
Il “Comitato Liberi Cittadini di Certosa- Borzoli-Fegino-Gruppo del verde Valtorbella”: “Non bastano gli indennizzi per garantirci un futuro” clicca qui.

Arance di Natale a sostegno dell'ospedale nel campo di Makhmur, nel Kurdistan iracheno.


13mila curdi evacuati dai turchi, accampati in pieno deserto fra serpenti e scorpioni, hanno avuto la forza di resistere con colture e bestiame, e scuole e un ospedale che ha solo 12 ore di autonomia giornaliera di energia elettrica e necessita di una ambulanza. Contatta LUCIA (333 5627137) ANTONIO (335 7564743)

Muri a secco nel Patrimonio dell'umanità.


Italia Nostra per un segnale forte ed atteso: la rivincita della pietra verso il cemento. Clicca qui.

L'unica linea adeguata per la prevenzione e la difesa della salute è esautorare l'INAIL.


Invece CGIL-CISL-UIL insistono nella loro linea masochista e il “ceto politico” marcia da sempre unito (con qualche eccezione)… nel negare la prevenzione e perfino i risarcimenti per i danni subiti.
Un intervento polemico di Vito Totire, portavoce di AEA associazione esposti amianto: clicca qui.

martedì 4 dicembre 2018

Applicazione legge Seveso alle infrastrutture che portano materiali pericolosi per l'ambiente.

Petizione da firmare e consegnare al presidente della Camera dei deputati Fico: clicca qui.

La femme-machine. Vita di Rosanna Benzi nel polmone d’acciaio.


Dalla stanza d’ospedale dove passò immobile gran parte della sua esistenza, Rosanna aveva una chiara e moderna visione dei meccanismi escludenti della società, con una limpida percezione dello stigma che colpisce le persone con disabilità, e a ricordarlo c’è oggi anche il bel libro di Lavinia D’Errico. (continua...)

Cittadini senza diritti. Rapporto Naga 2018. Immigrazione e (in)sicurezza: la casa, il lavoro e la salute.



Dati che restituiscono una rappresentazione vera, approfondita e unica, in contrasto con quella corrente. Clicca qui

La concentrazione media di Co2 in atmosfera ha raggiunto il record assoluto di 405,5 ppm nel corso del 2017.


A tre anni dalla sigla a Parigi del disatteso Accordo globale sul clima, dal 3 al 14 dicembre in Polonia, a Katowice, alla 24° Conferenza delle Parti ONU sui Cambiamenti Climatici, con la partecipazione dei rappresentanti di oltre 190 governi, l’Associazione A Sud seguirà le negoziazioni, i forum di discussione e le mobilitazioni, riportando aggiornamenti e notizie. Clicca qui gli eventi in Italia sulle tematiche COP. 


Flash mob in Piazza Montecitorio per difendere i diritti umani.

Il 10 dicembre 2018 in tutto il mondo si celebrerà il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: la Carta scritta, dopo due guerre mondiali e cento milioni di morti, per dire basta a tutti gli atti di barbarie e spingere l’umanità sulla via della pace. Un documento importante che è alla base di molte grandi conquiste dell’umanità oggi minacciate da crisi e politiche pericolose. Clicca qui l’appello al Parlamento e al Governo.

No2NoGrazie – Che aria tira?

In corso la nuova campagna civica lanciata dall'associazione Cittadiniperlaria di Milano allo scopo di misurare la presenza nell'aria del biossido di azoto (la cui formula chimica è appunto No2), gas tossico considerato un "tracciante" dell’inquinamento atmosferico da traffico motorizzato. Il progetto consiste nell'installazione di rilevatori di No2 in vari punti della città, per creare una mappatura delle aree urbane e varie infografiche a scopo divulgativo. Si sono già unite all'iniziativa le reti Bastaveleni di Brescia, Ariapesa di Bologna , Salvaiciclisti di Roma, gli Amicidellebici di Alessandria. 

giovedì 29 novembre 2018

"Luigi Mara & Medicina democratica", quarta puntata.


 

Movimento di lotta per la salute
Giulio  A. Maccacaro
Sezione di Alessandria





La Sezione di Alessandria (clicca qui) pubblica la parte quarta di “Luigi Mara & Medicina democratica” (clicca qui): “Luci e ombre di un grande protagonista. Il filo rosso che lega il “sessantotto” alla nascita dell’Associazione di Maccacaro, e passando per la mutazione genetica, fino alla sua scissione in “Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro”. La prima parte del libro è stata pubblicata l’8/11/18 sul Blog: clicca qui. La seconda il 15/11: clicca qui. La terza il 22/11: clicca qui . La quarta inizia da pag. 48 : <<Con l’autoconvocazione di Rosignano del 7 aprile 2018, i Soci di Alessandria, Livorno, Cecina, Ferrara, Genova, Firenze, sottopongono a tutti i Soci un documento dal titolo: “” L’esigenza di rifondare Medicina Democratica quale Movimento lotta per la salute è assai diffusa tra i Soci e si esprime con apatia e anche con spinte a scissione. Ma anche con [continua]

Rete Ambientalista - Movimenti di lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza.


Nel 2018 il nostro Blog ha festeggiato il decennale. Grazie alla consulenza di Barbara Tartaglione, il numero dei "Post" è passato da 5 nel 2008 a 800 nel 2017, a 781 a novembre 2018. Contiamo 10.000 accessi al mese. Inoltre il gruppo Facebook ha 7.000 membri, e il canale Youtube ha 200  visualizzazioni. Infine la Mailing-list è inviata con cadenza settimanale a circa 22.000 utenti. Siamo sempre più impegnati a sviluppare ulteriormente uno spazio aperto alle esperienze dei Movimenti impegnati nelle lotte sul fronte della salvaguardia dell’ambiente, della tutela della salute, della difesa della pace e della nonviolenza. I nostri libri sono stampati a spese dell'autore: la loro sottoscrizione è interamente devoluta a Ricerca Cura Mesotelioma. Clicca qui.

Pfas/Pfoa è emergenza sanitaria nazionale.

La presenza in donne in gravidanza può determinare anomalie nel corretto sviluppo, prima, del feto e, poi, del bambino, con conseguente rischio di infertilità, abortività, endometriosi, disturbi comportamentali nell’infanzia, forse anche di diabete e di alcuni tipi di cancro (testicolo, rene, prostata). Clicca qui.

I dati della mortalità Pfas alla Miteni di Trissino.

Clicca qui il video Rai.

Petizione del "Gruppo No Pesticidi".






L’esposizione ai pesticidi è associata allo sviluppo di patologie neurodegenerative, neonatali, ormonali, nonché a problematiche a carico del sistema immunitario e persino all’insorgenza di tumori. Clicca qui Petizione alla Camera il 4 dicembre.

I manicomi nascosti in Italia.

Ovvero la segregazione delle persone con disabilità. Un libro. (continua...)

L’accessibilità autonoma ai testi matematici, da parte di una persona non vedente, non è più un sogno.

Grazie all’Università di Torino. (continua...)

mercoledì 28 novembre 2018

I rischi associati al consumo della farina 00.

L’allarme del dottor Franco Berrino, epidemiologo dell’Istituto dei Tumori di Milano. Clicca qui. Allarme controverso: non sono più rischiose le farine con integrali?

Serve l'economia eco-circolare, altro che inceneritori e biodigestori.

Clicca qui la video-intervista di Massimo Piras, coordinatore nazionale del Movimento Legge Rifiuti Zero per l'Economia Circolare.

Cozze alla diossina.

Scoperto uno smercio su scala nazionale. Ma anche quelle che non superano il limite di legge potrebbero comunque far superare la dose tollerabile settimanale. Clicca qui.

I principi del Movimento Nonviolento.


Li trovi cliccando qui: la “Carta”, i “Telegrammi quotidiani della nonviolenza in cammino” proposti dal Centro di ricerca per la pace e i diritti umani, il Sito.

Una donna disabile su tre ha subìto violenza.

I primi dati raccolti dal questionario (continua...)

Se vuoi aderire a Peacelink.

clicca qui l’informazione e il modulo di adesione.

E' uscito ISDE News di novembre.

http://www.isde.it/wp-content/uploads/2018/11/ISDE-Italia-News-682.pdf

Organo ufficiale di stampa dell'Associazione Medici per l'Ambiente a cura di Francesco Romizi. Clicca qui il sommario.
Clicca sull'immagine e leggi il nuovo numero di ISDE Italia News

8 dicembre tutte e tutti a Torino.


Assemblea di preparazione al PalaNotav di Bussoleno.
Clicca qui le iniziative NoTav per l’8 dicembre.

Le biomasse, che delusione pericolosa.

Oltre di 120 associazioni ambientaliste da circa 30 paesi hanno denunciato la truffa delle biomasse forestali, incentivate come energie rinnovabili al fine di proteggere il clima. In realtà la produzione delle biomasse crea più problemi di quanti ne risolva. La dichiarazione, intitolata “La delusione delle biomasse" (The Biomass Delusion), sottolinea come la combustione su larga scala delle foreste per produrre energia danneggia il clima, le foreste, le comunità locali e ostacola la transizione verso l'energetica pulita. Read more...

Milioni di persone con disabilità rischiano di non votare alle Elezioni Europee.

Eppure sarebbero disponibili soluzioni semplici per garantire quel diritto a tutti (continua...)

Ecco il nuovo Tera e Aqua.

Clicca qui il sommario.
Clicca qui verbale e video dell’incontro Comitati Ambientalisti Veneti Uniti e Forum Rifiuti Zero del Veneto

Tu cosa fai il 10 dicembre?

Partecipa alla Giornata mondiale d'azione per i diritti umani. Clicca qui.

Tempi di fraternità.

Associazione culturale di volontariato e Rivista mensile: chi siamo, clicca qui.

giovedì 22 novembre 2018

Pubblichiamo la parte terza di “Luigi Mara & Medicina democratica”.

 
Luci e ombre di un grande protagonista. Il filo rosso che lega il “sessantotto” alla nascita dell’Associazione di Maccacaro, e passando per la mutazione genetica, fino alla sua scissione in “Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro”.
La prima parte del libro è stata pubblicata l’8/11/18 sul Blog: clicca qui. La seconda il 15/11: clicca qui.
Da pag. 33 la terza parte: clicca qui

LA QUESTIONE SEZIONI

L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza” vol. 2 pag. 312: “” In questa tristissima vicenda di stupro politico del processo Solvay ci sono, è vero, responsabilità personali, di una presidenza che andrebbe rimossa come chiederò al Congresso. Ma non basterebbe: purtroppo è la struttura apicale di Medicina Democratica che induce a disconoscere il ruolo e i diritti delle Sezioni territoriali, senza le quali però perde la caratteristica di Movimento di Lotta. La ‘questione Sezioni’ è il grosso problema che ha di fronte Medicina Democratica. Questione ribadita dalla Sezione di Alessandria quando infine ha reso pubblica la sua totale divaricazione con la Presidenza proprio con una decisa rivendicazione del ruolo delle Sezioni: ‘La
Continua la lettura.
Chi intende prenotare il libro in forma cartacea deve comunicare a balzamd@gmail.com di aver fatto un bonifico di almeno 10 euro su IBAN IT25R0558410400000000002329, oppure su Paypal lubaja2003@yahoo.it. Tutte le sottoscrizioni saranno, come sempre, interamente devolute alla Ricerca per la cura del mesotelioma.

Non una di meno.

 

A Roma sarà nuovamente marea femminista senza bandiere e simboli identitari e di partito, Privilegiamo i contenuti, la costruzione di rete e relazioni. Abbiamo un Piano femminista contro la violenza maschile e di genere con cui vogliamo trasformare la società, il mondo intero.

Le prossime iniziative dei NoTav della ValSusa.

Pace, To-Lione al Politecnico, Cucchi, iniziative e assemblee NOTAV, Palestina, Decreto sicurezza, Assemblea21 e aggiornamenti. Clicca qui.

A Palermo: “Studi, ricerche e terapie innovative per sconfiggere la retinite pigmentosa”.

Annoverata tra le “malattie rare eredo-degenerative”, è tra le principali cause di ipovisione e cecità, colpendo solo in Italia più di 17.000 persone.(continua...)

Clima e Salute: Educare alla cittadinanza e alla Salute globale.


Conferenza organizzata dall’Associazione Italiana Medici per l’Ambiente e dall’Ordine dei Medici di Bari, in collaborazione con l’Organizzazione Medici con l’Africa Cuamm e grazie al contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. Clicca qui il programma.

Strategie e strumenti di intervento nella gestione dei conflitti ambientali.

Convegno organizzato da Forum Rifiuti Zero e Comitati Ambientalisti del Veneto. Clicca qui il programma.

mercoledì 21 novembre 2018

martedì 20 novembre 2018

Occhio all'alimentazione.

Consiglia Salvo segnala:

https://www.greenme.it/informarsi/animali/29438-glifosato-cibo-cani-gatti

https://www.ilfoglio.it/societa/2018/11/13/video/il-natale-versione-greenpeace-scivola-sull-olio-di-palma-224251/

https://milano.fanpage.it/filamenti-metallici-nel-panettone-esselunga-richiama-due-lotti-del-nocciolato-maina/

California: stop alle uova da allevamenti in gabbia | Il Blog di Beppe Grillo

Greenpeace, 'arrembaggio' a nave con olio di palma. Arrestati sei attivisti - Rai News

Nel diesel sempre più olio di palma, ma i cittadini Ue non lo sanno

Cos'è l'Agricoltura Sociale.

La Cia di Alessandria e l'Istituto Penitenziario "Cantiello G. e Gaeta S." di Alessandria presentano il progetto "Agricoltura sociale, leva per il futuro". Clicca qui.

XIe Giornate Italiane Mediche dell’Ambiente.

Nel contesto del 13° Forum Risk Management in Sanità. A Firenze, a cura di Associazione Medici per l’Ambiente - ISDE Italia. Clicca qui il programma.

Scuola dell'Acqua a Torino.


L’acqua bene comune, l’ambiente, il clima. Qualità dell’acqua, tutela delle fonti, spreco idrico. 3° incontro del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua - Comitato Acqua Bene Comune Torino. Clicca qui.

Allarme ed emergenza Pfoa/Pfas non solo in Veneto.

Cosa sono e cosa provocano. "Ho visto operai con il seno", clicca qui la testimonianza della dottoressa.
Università di Padova: “Modificano l’attività ormonale e causano infertilità” clicca qui.
Colesterolo alto in 23% residenti zona rossa, clicca qui.
«Ecco come interferiscono con gli ormoni», clicca qui.
Studio italiano conferma conseguenze su sterilità, lunghezza del pene e i testicoli, clicca qui.
Una ricerca dimostra che interferiscono con gli ormoni, clicca qui.
Pfas, scienziati mobilitati per tutti i dubbi sulla salute clicca qui
Ecco come danneggiano la fertilità clicca qui
 

I cittadini non ci stanno a mangiare l’insalata al benzene.

A difesa dell’ambiente, della salute e della filiera agroalimentare, anche Italia Nostra è contro l’art. 41 del Decreto Genova sullo spargimento dei fanghi da depurazione sui nostri campi. Clicca qui.

Vergognosa bagarre: “fermiamo i roghi tossici con gli inceneritori dei rifiuti urbani".

La lobby politico mafiosa dei rifiuti cerca di alimentare il proprio business. Innanzitutto i roghi tossici sono alimentati da rifiuti industriali e non da rifiuti urbani (continua)

Donne e uomini in ricerca e confronto comunitario.



Clicca qui il sommario di dicembre di “Tempi di fraternità” 

Da tempo non si vedeva una campagna propagandistica pro-incenerimento su così larga scala.

Qualche dato sugli inceneritori: clicca qui Agostino Di Ciaula, direttore scientifico di ISDE Italia.

lunedì 19 novembre 2018

Malaterra. Come hanno avvelenato l'Italia.

Un libro di Marina Forti (ed Laterza) con il racconto dei principali casi di inquinamento massiccio del territorio : Seveso, Brescia e la Caffaro, valle del Sacco e cianuri, Ilva e Taranto, porto Marghera, Montichiari (BS) e le sue mille discariche, Sicilia e i petrolchimici, Portoscuro e il piombo in sardegna, Bagnoli a Napoli.

Altre 15 denunce dopo la manifestazione NoTav in Valle Susa.


Quindici attivisti No Tav denunciati dalla Questura per gli episodi avvenuti durante la passeggiata a cui hanno preso parte circa 200 persone, che hanno danneggiato una rete metallica che sbarrava il sentiero verso il cantiere di Chiomonte. La polizia ha utilizzato getti d’acqua da un idrante per disperdere i tentativi di creare un varco poi ne ha identificati 38 e denunciati 15 per danneggiamento o inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità. Clicca qui Checchino Antonini.
Clicca qui Luca Mercalli. Un altro buon motivo per il No: il tunnel danneggerà il clima. Nel bilancio costi-benefici si tenga conto del disastroso bilancio di carbonio.

Verità e bufale sul Tav Torino Lione.

La prosecuzione del progetto non ha alcuna utilità economica o necessità giuridica e si spiega solo con gli interessi di gruppi finanziari privati e con le esigenze di immagine di un ceto politico che sarebbe definitivamente travolto dal suo abbandono. In 10 punti Paolo Mattone, Livio Pepino e Angelo Tartaglia demoliscono le affermazioni più diffuse circa l’utilità dell’opera. Clicca qui

La "Casa per la nonviolenza" di Verona ha subito un atto vandalico e un furto.

E’ un punto di riferimento fondamentale per l'intero movimento per la pace, oltre che la sede nazionale del Movimento Nonviolento e la sede della redazione di "Azione nonviolenta". Per aiutare: tramite conto corrente postale: Movimento Nonviolento, ccp 18745455 - tramite bonifico bancario: Movimento Nonviolento, Iban n. IT 35 U 07601 11700 000018745455 tel. 0458009803.

I Comitati di Base della Val Bormida” a confronto con il governo.

L'ultima manifestazione è del 17 novembre.
Continua la lotta per l’acqua contro la multinazionale Riccoboni. Incontro dei Comitati e dei Sindaci con il ministro all’ambiente Sergio Costa. Il ministro si è impegnato a valutare la legittimità degli atti amministrativi che hanno dato l'ok all'inizio dei lavori per la discarica di Sezzadio, "in caso di anomalie giuridiche la Provincia può applicare i principi di autotutela". I comitati: "Il clima politico attorno a questa vicenda sta cambiando".

giovedì 15 novembre 2018

Il “Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro” pensa globalmente e agisce localmente.

Dopo la clamorosa e sofferta scissione da Medicina democratica, a Livorno, Cecina, Alessandria, Genova, Ferrara, Firenze, si stanno costituendo collettivi di “Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro” in continuità storica, culturale, scientifica e ideale con i princìpi originari di Maccacaro, dunque con una precisa “carta di identità” (clicca qui) e con primi precisi riferimenti organizzativi (clicca qui). Come caratteristica peculiare di ciascuno di questi nuclei locali è intesa la piena autonomia di ciascun Movimento territoriale, cioè l’autogoverno dei militanti, il volontariato senza alcun finanziamento né diretto né indiretto. In altre parole: è esclusa qualsiasi forma di struttura nazionale che, come da esperienza, degeneri in gestione personale e accentrata, centro di potere e di interesse economico estraneo ai Movimenti di lotta, insomma in una mutazione genetica che tradisca Maccacaro.

Pubblichiamo la seconda parte di “Luigi Mara & Medicina democratica”.

 
Luci e ombre di un grande protagonista. Il filo rosso che lega il “sessantotto” alla nascita dell’Associazione di Giulio Alfredo Maccacaro, e passando per la mutazione genetica, fino alla sua scissione.
La prima parte del libro è stata pubblicata l’8/11/18 sul Blog. Clicca qui. Da pag. 20 la seconda parte:
MACCACARO TRADITO

L’articolo censurato (L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza vol. 2 pag. 308) proseguiva: “” Intestardirsi a voler conservare la Rivista negli anni 2000 come un feticcio del passato ha rappresentato il secondo grande errore di Luigi. Ma forse è stato inevitabile se è vero che la Rivista altro non è che lo specchio dell’Associazione, della sua natura. Infatti Il primo errore non è scaricabile tutto addosso a Luigi Mara, ma va distribuito fra altri, me compreso. Continua la lettura.

Chi intende prenotare il libro in forma cartacea deve comunicare a balzamd@gmail.com di aver fatto un bonifico di almeno 10 euro su IBAN IT25R0558410400000000002329, oppure su Paypal lubaja2003@yahoo.it. Tutte le sottoscrizioni saranno, come sempre, interamente devolute alla Ricerca per la cura del mesotelioma.

Processo strage di Viareggio, ennesima prescrizione.

Il secondo grado per 32 imputati del disastro che nel 2009 provocò 32 morti. Non solo sarà "cancellato" il reato di incendio colposo, ma, se la corte non dovesse riconoscere l’aggravante del disastro sul lavoro, cadranno pure l’omicidio colposo plurimo e le lesioni gravi e gravissime. Intanto il dispositivo anti-deragliamento è ancora “facoltativo”, dopo 10 anni nulla è cambiato in tema di sicurezza. Un altro capitolo da aggiungere su “Ambiente Delitto Perfetto” di Barbara Tartaglione e Lino Balza, prefazione di Giorgio Nebbia, pagg. 518. Tutti processi che ingrassano solo gli avvocati. Clicca qui Ilaria Lonigro.

Le iniziative in Valsusa.

Assemblea NOTAV, Pace, Science and the future, e altre iniziative, Valsusafilmfest, Parigi, Assemblea21 e aggiornamenti. Clicca qui.

Tappa veneta della campagna nazionale #Sbloccaitaliagameover contro l’incenerimento.

 
“Sharing Danger” è l’evento SERR di Venezia, la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti che continua con successo a stimolare azioni diffuse per promuovere una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente per difenderci dal pericolo che rappresentano oggi per il nostro pianeta, i così definiti nuovi Killer. Clicca qui.

Il pacifismo.

Le fonti di ispirazione del movimento pacifista. Il pacifismo come movimento sociale: a) i cicli della protesta, b) la partecipazione ai movimenti sociali. I cicli di protesta del pacifismo, a) dal 1815 alla prima guerra mondiale, b) il periodo tra le due guerre, c) il secondo dopoguerra. Clicca qui.

Autodeterminazione per la donna attraverso l'interruzione di gravidanza farmacologica.

L'aborto farmacologico è una tecnica sicura ed economica, eppure è utilizzata solo nel 15,7% dei casi. Clicca qui.

mercoledì 14 novembre 2018

XX Giornata Nazionale del Trauma Cranico.

Per iniziativa della FNATC, la Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico (continua...)

Schiavi mai.

Il 15 novembre ad Alessandria processo a due attivisti per la realizzazione del video documentario "SCHIAVI MAI!" - TESTIMONIANZE DALLA LOTTA dei braccianti alla Lazzaro di Castelnuovo Scrivia. Clicca qui il video.

martedì 13 novembre 2018

Marcia per l'acqua in Valle Bormida.


Il Gruppo Facebook “Normativa Inclusione” conta oggi su ben ventimila iscritti.

In quattro anni ha già fornito migliaia di risposte a genitori e insegnanti (continua...)

Ad un mese dalla marcia Perugia-Assisi.

Pregi e difetti nella riflessione di Mao Valpiana, presidente del Movimento Nonviolento. Clicca qui.

Donazioni e trapianti.

Malgrado le dettagliatissime “Linee guida del Centro Nazionale Trapianti per la valutazione di idoneità del donatore e protocolli specifici” clicca qui, contesta la “Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente”: riceviamo e pubblichiamo: clicca qui.

Cambiamenti climatici, salute, agricoltura e alimentazione.

Dopo il report dell’Intergovernative Panel of Climate Change, clicca qui il documento di ISDE Italia.

Associazione Energia Felice.

 
Verso la COP24: scienziati e governi su strade diverse. // TAP, quando conviene costruire un gasdotto che nasce obsoleto? // Cambiamenti climatici, Venezia e i polmoni Unesco sono in pericolo. // Cambiamenti climatici, le foglie diventano più spesse // Clicca qui.

Il granello di sabbia. Il mensile per un nuovo modello sociale di Attac Italia.

https://www.italia.attac.org/granello_di_sabbia/il_granello_di_sabbia_n.36_settembre_ottobre_2018.pdf

Premi ambientali dell'Associazione Ambientalista Eugenio Rosmann.

 
Due bandi di concorso in materia ambientale, uno rivolto alle tesi di laurea di giovani neolaureati e l'altra per pubbliche amministrazioni che si siano distinte in buone pratiche ambientali. Clicca qui.

I Cinquestelle: il Tav è vecchio, costoso e inutile.

Escluso anche lo scambio No alla Torino Lione con il al Terzo Valico e alla Pedemontana. Clicca qui l’intervista a Laura Castelli.
Clicca qui Beppe Grillo: “La borghesia nostalgica in piazza non si vergogna di dare agli altri dell’ignorante”.

L'ammucchiata SìTav a Torino nel nome degli affari e all’insegna dell’ignoranza

Grande offensiva, con i loro giornaloni, dei poteri economici e politici.
Clicca qui Marco Palombi.
Monsu e madamine totalmente incompetenti degli aspetti tecnici e ambientali della Torino-Lione. Clicca qui Marco Travaglio.

Dal Controsservatorio Valsusa: 7 schede che riassumono il No al Tav.

Le 7 schede, curate dalla Commissione tecnica, sono indirizzate a informare correttamente quanti in buona fede sono stati mobilitati per la campagna SiTav. Clicca qui il commento alla crociata fondamentalista a Torino che ha un duplice obiettivo: sbloccare una situazione di stallo per aprire in fretta cantieri e sbarazzarsi nel contempo di un'amministrazione comunale scomoda e considerata un ostacolo da rimuovere al più presto.

SiTav e le prossime iniziative NoTav.

Clicca qui il programma dei prossimi appuntamenti di lotta in Valsusa.

giovedì 8 novembre 2018

Pensare globalmente, agire localmente: “Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro”.

A 40 anni dalla sua scomparsa, l’eredità del pensiero di Giulio Alfredo Maccacaro, partigiano e scienziato, è sempre attuale. Solo uno sciocco quanto presuntuoso potrebbe millantare di detenerne titolarità e denominazione. Infatti, tra le organizzazioni che fanno riferimento ai suoi princìpi, numerose sono state addirittura quelle intitolate al suo nome. Citiamo a memoria. “Coop Epidemiologia e Prevenzione Giulio A. Maccacaro”. "Società per l’epidemiologia e la prevenzione Giulio A. Maccacaro Impresa sociale srl” che edita “Epidemiologia&Prevenzione”.“Dipartimento di Salute Mentale Giulio Maccacaro” di Torino. “Premio Maccacaro” istituito dall’ Associazione Italiana di Epidemiologia. “Centro per la Salute Giulio A. Maccacaro Onlus” a Castellanza. “Statistica medica, Biometria ed Epidemiologia G.A. Maccacaro” a Milano. “Collettivo Giulio Maccacaro Public Group”. Infine “Medicina democratica”. Nella quale è avvenuta una clamorosa e sofferta scissione: a livello territoriale si stanno costituendo collettivi di “Movimento di lotta per la salute Giulio A. Maccacaro” in continuità storica, culturale, scientifica e ideale con i princìpi originari di Maccacaro, dunque con una precisa “carta di identità” (clicca qui) e con primi precisi riferimenti organizzativi (clicca qui). Come caratteristica peculiare di ciascuno di questi nuclei locali è intesa la piena autonomia di ciascun Movimento territoriale, cioè l’autogoverno dei militanti, il volontariato senza alcun finanziamento né diretto né indiretto. In altre parole: è esclusa qualsiasi forma di struttura nazionale che, come da esperienza, degeneri in gestione personale e accentrata, centro di potere e di interesse economico estraneo ai Movimenti di lotta, insomma in una mutazione genetica che tradisca Maccacaro.

Luigi Mara & Medicina democratica. Luci e ombre di un grande protagonista. Il filo rosso che lega il “sessantotto” alla nascita dell’Associazione di Giulio Alfredo Maccacaro, e passando per la mutazione genetica, fino alla sua scissione.


“”Luigi Mara compare spesso nei miei libri in quanto il nostro sodalizio è durato più di quaranta anni, interrompendosi bruscamente qualche mese prima della sua morte. Della sua vita terrena e postuma, questo taccuino raccoglierà aspetti nel bene ma anche nel male, perciò non li leggerete mai nelle rituali commemorazioni dei cortigiani e degli pseudoaccademici: incapaci di affrontare un confronto-scontro di idee e, nel contempo, di rendersi conto che in questa epoca “web al quadrato” ogni censura è velleitaria.””

Continua la lettura: riproduciamo on line la prima parte del libro.

Chi intende prenotare il libro in forma cartacea deve comunicare a balzamd@gmail.com di aver fatto un bonifico di almeno 10 euro su IBAN IT25R0558410400000000002329, oppure su Paypal lubaja2003@yahoo.it . Tutte le sottoscrizioni saranno, come sempre, interamente devolute alla Ricerca per la cura del mesotelioma.

Il “Collettivo Giulio Maccacaro” festeggia i 10 anni.

Dal 21 gennaio 2009 il “Collettivo Giulio Maccacaro” (clicca qui) è stato creato per “mettere in rete, formando un collettivo virtuale, tutti coloro, operatori della salute e non, che condividono la critica della medicina fatta da Giulio Maccacaro e in particolare dell'asservimento della scienza medica alle logiche del profitto. Tutti coloro che sono per il Servizio sanitario pubblico affinchè il diritto alla salute sia sempre più esteso nello spirito dell'art. 32 della Costituzione, nella consapevolezza che c'è un rapporto stretto tra salute individuale e collettiva, situazione economico sociale ed ambiente di vita e di lavoro in tutto il mondo. Per queste ragioni, la salute si difende soprattutto con la prevenzione, la quale, oggi come ieri, confligge con interessi economici e di potere. Gli operatori sanitari, uscendo dalle logiche corporative e dalla corsa ai profitti in medicina, non possono limitarsi a difendere il Servizio sanitario pubblico, ma devono ricominciare a discutere criticamente del proprio ruolo e del proprio lavoro partecipando attivamente alla vita politica e sociale, schierandosi dalla parte degli ultimi“. Edoardo Turi è l’amministratore del Collettivo, che in 10 anni annovera tra le sue file ben 386 membri, un vero exploit se paragonato ai 181 soci (al 22/9/18) dopo 40 anni di Medicina democratica.
Clicca qui Giorgio Bert “Capovolgere” la facoltà di medicina? L’eredità di Giulio A. Maccacaro”