sabato 22 settembre 2018

ILVA. Aumenteranno le emissioni di polveri e gas serra.

Emergono pian piano i dettagli di una operazione propagandistica del governo ai danni della popolazione esposta all'inquinamento. Clicca qui Alessandro Marescotti presidente di PeaceLink

A Venezia e a Firenze si riuniscono i Comitati che si oppongono alle cosiddette Grandi Opere.

Il 29 settembre e il 6 ottobre. Clicca qui.

Dibattito a Londra sull'eredità del pensiero di Giulio Maccacaro.


All’Italian Cultural Institute discutono Marco Delogu, Paolo Vineis e Rodolfo Saracci

Marcia No Tav Brescia-Verona.

29 settembre a Lonato del Garda. Clicca qui le ragioni della lotta contro un’opera inutile, costosa e dannosa.

Una lotta esemplare che cambiò la condizione bracciantile.

Se oggi i braccianti immigrati che lavorano nelle campagne alessandrine possono vantare salari un po’ più alti, versamenti contributivi abbastanza regolari, possibilità di accedere all’indennità di disoccupazione, tutto questo è grazie a quei lavoratori che hanno osato alzare la testa e ribellarsi, pagando anche di persona. Clicca qui.

domenica 16 settembre 2018

Riflettori puntati sull’inquinamento da pfoa. Occhi bendati in Piemonte.

Metterli al bando e imporre vincoli nazionali: 14mila cittadini italiani al governo attraverso una nuova petizione Legambiente e Coordinamento Acqua Libera dai Pfas consegnata al ministro dell’Ambiente Sergio Costa. La Regione Veneto è l’unica in Italia ad aver fissato dei limiti a queste sostanze nelle acque potabili. Ma la presenza dei Pfas interessa l’intero territorio nazionale e le Agenzie regionali protezione Ambiente di Lombardia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Friuli, Liguria, Sicilia e Umbria stanno effettuando dei monitoraggi mirati. Clamorosa l’assenza della Regione Piemonte malgrado da decenni la Solvay di Spinetta Marengo (AL) abbia sversato Pfoa (oggi C6O4) dal Bormida all’Adriatico, e malgrado le nostre denunce.

Il Consiglio Superiore della Magistratura sul processo discarica di Bussi.

Condanna disciplinare inflitta dal CSM all’ex presidente della Corte di Assise di Chieti, Camillo Romandini, finito nei guai per aver intimidito (“vi giocate la casa”) la giuria popolare che con lui giudicava 19 ex dirigenti Montedison per la discarica di Bussi, per farli assolvere dal reato doloso al disastro colposo. La sentenza di primo grado fu poi ribaltata in Appello quale avvelenamento colposo delle acque e disastro colposo aggravato, senza prescrizioni.

Partecipa alla Marcia dei diritti umani, della pace e della fraternità.


Vieni anche tu alla PerugiAssisi. Coinvolgi i tuoi amici. Dobbiamo essere in tanti! Clicca qui

Ilva. Una risata vi seppellirà.


Arcelor Mittal entra ufficialmente in possesso dell'ILVA di Taranto. Per l'occasione è stato realizzato questo spot sarcastico che mette a nudo la propaganda in atto. E' uno spot che irride i sostenitori dell'IMMUNITA' PENALE.

Non basta ricostruire il ponte. Genova ha bisogno anche di molto altro.

Per un progetto a cui partecipino a pieno titolo i cittadini: clicca qui il comunicato del "Comitato Liberi Cittadini di Certosa"

Il numero 100 di Tera e Aqua settembre 2018.

Ti appare cliccando qui.

Giornata Nazionale sulla SLA Sclerosi Laterale Amiotrofica.

150 piazze, 300 volontari e 15.000 bottiglie di vino pregiato. I fondi raccolti daranno sollievo a tante famiglie, ma supporteranno anche i figli di persone con SLA. In parallelo, un numero solidale farà crescere il Primo Registro Nazionale sulla SLA, in attesa dell’evento internazionale di divulgazione scientifica, previsto a Genova dal 27 al 29 settembre (continua...)

In Toscana la più grande polveriera Usa.


Il principale scalo mediterraneo USA è Livorno, perché il suo porto è collegato alla limitrofa base statunitense di Camp Darby.
Clicca qui Manlio Dinucci.

ILVA. la questione ambientale rimane irrisolta, sia per gli operai sia per la popolazione tarantina.

Ed è anche un accordo che non porterà nulla di buono sul piano produttivo e occupazionale. Clicca qui: ILVA: un accordo a vantaggio di chi?

Le iniziative No Tav in Val Susa.

Clicca qui i prossimi appuntamenti.

Biometano, combustibile green contro i cambiamenti climatici.

Il ruolo del biometano nella copertura dei fabbisogni energetici del paese a partire dal suo ruolo nel trasporto pesante, ma anche nella gestione sostenibile delle frazioni biodegradabili Conferenza nazionale di Legambiente. Clicca qui.

Riunione Coordinamento nazionale ForumAcqua.

Roma domenica 30 settembre (ore 11.00 - 16.30) in Via Macerata 22/A (zona Pigneto). Ordine del giorno:,- aggiornamento e discussione su strategia e prospettiva del movimento per l'acqua con particolare riferimento al rilancio dell'iniziativa per la ripubblicizzazione e contrasto alla privatizzazione, all'iter della legge per l'acqua, alla campagna su ARERA, all'organizzazione di un'iniziativa nazionale e ad altre proposte di attivazione; - lo spazio Europa: le Direttive Acqua, European Water Movement ed elezioni europee del 2019; - campagna di autofinanziamento e organizzazione.

mercoledì 12 settembre 2018

Non è vero che siamo contro le “grandi opere”.

 
Ad esempio, gli ambientalisti rivendicano come “grande opera” un piano straordinario di interventi nell’edilizia scolastica. Infatti, metà dei 38.847 istituti scolastici è sprovvista del certificato di agibilità, 7 milioni di studenti dai 3 ai 18 anni dovranno studiare in strutture vecchie che fanno schifo solo a guardarle e soprattutto fuori legge, i crolli negli ultimi 4 anni sono stati 156 con 24 feriti, a tacere della prevenzione e della sicurezza (antincendio, elettrica, antisismica, collaudo statico ecc.). Tabelle pubblicate da Il Fatto Quotidiano.
Altro esempio: Piano Nazionale di Assetto Idrogeologico del Territori. Mille morti in cinquanta anni di alluvioni e inondazioni senza colpevoli.
Altro esempio: Piano Nazionale di Riduzione e Bonifica dei Manufatti d'Amianto (tramite tetti fotovoltaici). Quaranta milioni di tonnellate, settantacinque mila ettari, 2,5 miliardi di mc di coperture, sei mila morti ogni anno.

domenica 9 settembre 2018

Lo stato di salute dello Scrivia.


Per l'Osservatorio Ambientale di Tortona, relazione del dottor Carmelo Ciniglio della Sezione provinciale di Medicina democratica Movimento di Lotta per la Salute.

Go home Camp Darby.


Tavolo per la pace della val di Cecina, con Dinucci, Busoni e Benassi.

Mamme No Pfas: : bonifica subito e se necessario sequestro immediato della fabbrica Miteni.

Il movimento dei genitori contesta Regione, Arpav, Provincia, Comune e Miteni che hanno tenuto una conferenza dei servizi, durante la quale le istituzioni venete hanno convenuto che l’azienda produca entro 60 giorni (il 4 novembre) un progetto di bonifica definitivo. “Non devono essere più concesse proroghe a questa azienda. Vogliamo che vengano imposti da subito i tempi per la bonifica, che Miteni si faccia carico di tutti i costi, e se necessario sequestro immediato della fabbrica».
 

Ilva. Il M5S tradisce la salute dei cittadini di Taranto e la fiducia elettorale.

In piazza per contestare l’accordo del ministro Di Maio di cessione dell’Ilva a Arcelor-Mittal (peraltro con l’immunità penale!) e per ribadire la chiusura del siderurgico con la decontaminazione e la bonifica dei siti. Accordo definito “infame”: quegli impianti sono pienamente fuori legge e andavano chiusi diversi anni fa se non fossero intervenute proroghe dei governi, buon ultimo l’attuale esecutivo. Il recente Registro Tumori conferma l’enorme incidenza delle forme tumorali per esposizione della città all’ambiente inquinato dalla fabbrica. Clicca qui Gianmario Leone.

No Tav Valsusa: Governo con M5S uguale ai precedenti.


Clicca qui la Lettera aperta del Movimento No Tav al Governo.

2° Rapporto ANMIL sulla Salute e la Sicurezza sul Lavoro.

L’ Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro per contribuire a promuovere la prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali a dieci anni dall’entrata in vigore del Decreto Legislativo 81/08. (continua…)

Amianto e Vittime sul palcoscenico della Scala di Milano.

Prosegue lo stanco iter del processo amianto contro 5 dirigenti del Teatro La Scala, accusati della morte per mesotelioma di 9 lavoratori: i famigliari delle Vittime sono parti civili rivendicando i risarcimenti. Come parti civili si presentano anche: Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio, Medicina Democratica e l’Associazione Italiana Esposti Amianto, Comitato Ambiente e Salute del Teatro alla Scala, sindacato CUB Informazione Spettacolo, SLC (CGIL), ANMIL, INAIL e ATS (ex ASL). Questi Enti ed Associazioni, che non possono certo definirsi Vittime, parti offese, devolveranno gli eventuali risarcimenti alle vere Vittime?

Illegalità, costrittività, rischio, abuso di mezzi di correzione nel carcere di Bologna.

Una situazione disastrosa che nega i diritti sanciti dalla Costituzione. Le proposte di Vito Totire (circolo “Chico” Mendes e Centro F. Lorusso), rivolte in particolare alla comunità penitenziaria (detenuti e detenenti) che possa finalmente aver la possibilità di contrastare trattamenti disumani e degradanti ed ottenere, per gli agenti penitenziari, condizioni di effettivo rispetto dei diritti dei lavoratori: clicca qui.

In Valsusa: Campeggio studentesco, MIR, migranti, NO Olimpiadi, Ovadia per la Palestina, Cavallerizza...

Clicca qui prossime iniziative e aggiornamenti No Tav.

Aprilia. Class Action recupero partite pregresse Acqualatina.

Sono a disposizione i moduli di adesione per la restituzione del maltolto. Clicca qui il Comitato cittadino acqua pubblica Aprilia.

Il 7 ottobre vieni con la chitarra, cantiamo insieme la pace.

Vieni anche tu alla Marcia Perugia Assisi.
 
 

Le Banche non garantiscono le persone con disabilità visiva.

L’esempio di Banca Etica (continua…)

Quel che si deve fare sulla paralisi cerebrale infantile.

Un problema sociale come quello della paralisi cerebrale infantile - una delle più frequenti malattie neurologiche dell’infanzia - richiede misure atte ad accrescere la conoscenza medica sulla patologia, la garanzia di un assistenza e di un risarcimento adeguati ai bambini che hanno sviluppato disabilità alla nascita, e al tempo stesso la riduzione della conflittualità e dei costi sostenuti dal Servizio Sanitario Nazionale per risarcire le famiglie colpite. (continua…)

Ma i servizi antiviolenza non sono ancora accessibili.

Diminuiscono i reati comuni, ma aumentano quelli contro le donne: lo dicono i dati diffusi dal Ministero degli Interni. I servizi antiviolenza sono ancora largamente inaccessibili alle donne con disabilità, pur essendo queste esposte a violenza in misura maggiore delle altre donne. (continua...)

Ilva. Incontro con il ministro della Salute, il giudizio di PeaceLink. Sit-in a Taranto.

Clicca qui il comunicato  di PeaceLink relativo all'incontro con il Ministro della Salute. PeaceLink partecipa al sit-in a Taranto in piazza della Vittoria, clicca qui.

Una grande esplosione di colori per reagire alla violenza, alle guerre, all’egoismo e alle disuguaglianze.


martedì 4 settembre 2018

Dopo Genova. Basta concessioni, nazionalizzare le imprese.

“Le industrie strategiche che riguardano fonti di energia o servizi pubblici essenziali devono, secondo la Costituzione, essere in mano pubblica”. Clicca qui Paolo Maddalena (ex presidente della Corte Costituzionale).

Quali di questi 15 siti ospiteranno il nucleare da Francia e Inghilterra.


Quale deposito temporaneo (ad alto rischio) diventerà il (sicuro) deposito unico nazionale per tutti i rifiuti radioattivi. Clicca qui Andrea Palladino.

19° Premio Ecologia Laura Conti per tesi di laurea.

L'Ecoistituto del Veneto Alex Langer e la Fondazione ICU – Istituto Consumatori Utenti ripropongono anche per il 2018 il Premio Ecologia Laura Conti dedicato alle tesi di laurea. Clicca qui

Promemoria No Tav Terzo Valico di Antonello Brunetti a Di Maio.


    1992 - Il logo degli oppositori al TAV Mi-GE (Arquata, Gavi , Novi, Tortona).

Da un mese, oltre alle varie catastrofi che avvengono per le mancate manutenzioni e i controlli di cui nessuno si occupa, la maggior parte dei media nazionali e locali rilanciano la notizia sulla “grave sciagura delle perplessità costi-benefici del M5S sulle grandi opere, in particolare sulle TAV Torino-Lione e Terzo Valico”. Clicca qui la prima parte dell’intervento del massimo studioso del Tav Terzo Valico. Prossimamente la seconda parte dimostrerà che il Tav Terzo Valico è assolutamente inutile e che con i miliardi risparmiati si potrebbe effettivamente migliorare tutta la trasportistica italiana utilizzando l’esistente, in particolare la rete ferroviaria per il 70% fortemente sottoutilizzata o negletta.

Borse di studio per ragazze figlie di detenuti o di martiri nel Kurdistan turco.

Progetto Berfin (bucaneve): clicca qui. Progetto proposto dalle avvocate della Casa Internazionale delle donne di Roma, fa parte dell’iniziativa dei premi di laurea dedicati alla memoria dell’avvocata Simonetta Massaroni. Puoi contribuire a far studiare queste e/o altre ragazze versando la somma di euro 250 sul conto corrente sottoindicato: Banca Prossima - Filiale di Milano - IBAN: IT61 U033 5901 6001 0000 0111185 intestato a: Associazione Verso il Kurdistan onlus - Causale: contributo volontario - La donazione è detraibile ai fini fiscali.

No Tav assemblea a Isoverde.


Nicoletta Dosio: “In Valsusa lottiamo da 30 anni e abbiamo contribuito a far procedere i lavori a rilento. Occorre mettere insieme le lotte, la nostra forza sta nella resistenza collettiva». Clicca qui.

Solo 3 chili di rifiuti indifferenziati all'anno: il record delle famiglie di Capannori.

Un bel progetto da copiare in tutti i comuni: Famiglie rifiuti zero che monitorano e riducono i rifiuti! Clicca qui Linda Maggioni

No Camp Darby di Livorno.

Il 3 settembre ci sarà un altro presidio di protesta a Livorno in via Grande dalle 10 di mattina fino alle 13. L’11 settembre, per l'apertura del meeting antirazzista, parleremo di Camp Darby con Manlio Dinucci e Franco Busoni ed altri. Ore 21 area Cecinella, Marina di Cecina.

PFOA: allarmato perfino il giornale della Confindustria.

Oltre alle ricadute delle vecchie produzioni Miteni nella zona di Trìssino (Vicenza) sono state trovate quantità importanti di Pfas agli scarichi della Solvay Solexys (ex Montefluos) a Spinetta Marengo (Alessandria) che usava i prodotti della Miteni per produrre l'antiaderente Algoflon. A monte dello scarico vi sono tracce appena percettibili di Pfas, mentre a valle dello scarico nella Bormida di Spigno il tasso è (secondi i punti) tra i 300 e i 6.500 nanogrammi per litro d'acqua. La confluenza con il Tanaro abbassa la concentrazione a 150-800 nanogrammi e la diluzione nel Po scende a 10-125 nanogrammi per litro. VAI AL DOSSIER PFAS de Il Sole 24Ore

Con "Superando" tutte le informazioni sulla disabilità sono disponibili.


Superando.it è un servizio di informazione sulla disabilità promosso dalla FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap e gestito da Agenzia E.Net s.c.a.r.l.
Per qualsiasi richiesta invia una email a info@superando.it.
Il servizio di aggiornamento gratuito è disponibile a tutti ed attivabile direttamente dal sito Superando.it cliccando qui.

Giochi d'acqua contro le grandi navi e le grandi opere.


Venezia 7 e 29 e 30 settembre2018
Tre giorni di mobilitazione organizzati dal Comitato NoGrandiNavi —Laguna Bene Comune: clicca qui

mercoledì 29 agosto 2018

PeaceLink incontra il Ministero dell'Ambiente sulla procedura ILVA.

In particolare ci si è soffermati sulla Valutazione del Danno Sanitario di tipo preventivo. Presentati al governo due documenti, contenenti 50 tesi sull’Ilva e la quantificazione dei danni sanitari e ambientali. Clicca qui.

La Miteni di Trissino deve essere fermata.

Le Associazioni chiedono l’intervento del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, e di quelli alla Sanità, Giulia Grillo, e Giustizia, Alfonso Bonafede, affinché le indagini in corso in Veneto vengano portate a completamento entro il più breve tempo possibile, vengano individuati, puniti, rimossi definitivamente i responsabili, i collusi e coloro che nel tempo abbiano contribuito a ritardare interventi e indagini. Chiedono infine che venga dato l’avvio ai lavori di risanamento di tutto il territorio, e di disinquinamento di tutti gli acquedotti. Clicca qui

Interrogazione a Bruxelles contro Pfoa GenX C604.

Sostanze scaricate da Miteni in Veneto e da Solvay in Piemonte. Il testo se approvato in Commissione “Ambiente e Sanità pubblica”, dovrebbe approdare al voto finale del Parlamento Europeo tra lunedì 1 e giovedì 4 ottobre. Clicca qui.

Spiagge tropicali a Rosignano e marachelle della Solvay all’estero.



Intervista a Maurizio Marchi sulle “spiagge bianche”, leggi: scarichi, da parte di due giornaliste della TV francese France 2. Nei prossimi giorni ci sarà l'Agenzie France Presse. Questo interesse francese per Rosignano è stato scatenato da un Twitt. Clicca qui la prima parte della ricerca di Marchi sulle… Marachelle della Solvay all’estero. Clicca qui un video con Lino Balza.

Spiaggia libera sugli scarichi di Rosignano


Sapete cosa significa non poter lavare un’insalata? Non potersi lavare i denti? Fare una doccia al figlio?


Perché sapete che l’acqua è avvelenata da PFOA della Miteni? Le mamme di Vicenza dicono: basta! Cinque giorni e cinque notti di presidio permanente davanti alla Procura per chiedere risposte concrete. Un disastro ambientale che coinvolge tre province – Vicenza, Padova e Verona – con 30 comuni e oltre 500 mila persone. Clicca qui. Le Sostanze Perfluoro Alchiliche sono acidi molto forti, altamente tossici che agiscono come interferenti endocrini, accumulandosi nei tessuti e provocando – tra l’altro – alterazioni alla tiroide, innalzamento del colesterolo e infertilità maschile. Sono state assunte quotidianamente per decenni da migliaia di persone che pensavano di utilizzare acqua potabile. Ad Alessandria, malgrado le nostre denunce su lo scarico di Solvay fino al Bormida, è grave l’indifferenza delle Istituzioni.

Ricordando il Michelangiolo Bolognini.


A sei anni dalla morte, una raccolta dei suoi scritti, a cura di Maurizio Marchi. Gli scritti di Michelangiolo sono unici per la sua verve polemica verso l'ambientalismo del capitale e per le sue analisi da specialista sulle volute distorsioni legislative. “Ci sono uomini che lottano tutta la vita: essi sono gli indispensabili” (B. Brecht, Vita di Galileo). Bolognini era uno di questi. Infaticabile, competente, generoso, intransigente contro l’ambientalismo di facciata: è questa l’immagine che emerge dai numerosi attestati di stima e di dolore che hanno fatto seguito alla sua morte. Lo ricordano al loro fianco nelle lotte contro gli inceneritori e le discariche numerosi comitati di base, associazioni e gruppi impegnati nella difesa dell’ambiente e della salute, oltre ovviamente all’ISDE e a Medicina Democratica, le associazioni in cui militava.
Clicca qui 1^ parte
Clicca qui 2^ parte
Clicca qui 3^ parte

A chi andrà questa volta il premio di città più accessibile?

Dopo Ávila, Salisburgo, Berlino, Göteborg, Borås, Milano, Chester e Lione, chi si aggiudicherà la nona edizione dell’“Access City Award”, iniziativa lanciata nel 2010 dalla Commissione Europea, in partnership con il Forum Europeo sulla Disabilità, allo scopo di dare visibilità e di premiare quelle città che abbiano preso iniziative esemplari, per migliorare l’accessibilità nell’ambiente urbano alle persone con disabilità? L’invio delle candidature è ancora possibile fino al 16 settembre, mentre la premiazione si avrà il 4 dicembre a Bruxelles (continua...)

Assemblea notav terzo valico e sistema grandi opere.


lunedì 27 agosto 2018

Imbarazzanti comportamenti dell'Arpa di Alessandria.

Nella sua replica (clicca qui) Alberto Maffiotti ha fatto una dichiarazione gravissima per un direttore dell’Arpa. Ha scritto: “ Per quanto riguarda la pubblicazione o meno di dati inerenti il processo [Solvay] mi dispiace ma dopo richiesta per la divulgazione il PM non ha acconsentito. Il sottoscritto non può divulgare atti che sono stati richiesti dalla magistratura ,atti che a quanto mi consta sono stati negati anche a Medicina Democratica dallo stesso magistrato”. Non è così. Il PM Ghio ha chiesto al tribunale di Appello di Torino di depositare agli atti le aggiornate analisi dell’Arpa dalle quali risulta il perdurare di una grave situazione ecosanitaria nella Fraschetta causata dalla Solvay. La Solvay, ovviamente, si è opposta a inserire nuova documentazione agli atti, minacciando una espansione del processo. Il tribunale ha deciso di non acquisire agli atti le nuove analisi dell’Arpa. Come Medicina democratica, abbiamo così chiesto al PM Ghio copia del documento Arpa. Il PM ci ha risposto di non poterlo ricevere dal tribunale di Torino, dunque di richiederlo direttamente all’Arpa. Così Barbara Tartaglione ha ripetutamente e inutilmente fatto. NON E’ AMMISSIBILE CHE L’ARPA (COI SOLDI PUBBLICI) FACCIA DELLE ANALISI E LE TENGA SEGRETE, QUANDO SOPRATTUTO ESSE CONTENGANO DATI ALLARMANTI PER LA POPOLAZIONE CHE HA TUTTO IL DIRITTO DI CONOSCERE. MAFFIOTTI HA IL DOVERE ISTITUZIONALE, PRIMA ANCORA CHE MORALE, DI RENDERE PUBBLICI QUEI DATI. ALTRIMENTI ANCHE NOI LO ACCUSIAMO DI OMERTA’”. Stesso discorso vale per il PFOA della Solvay, ma questo è un altro imbarazzante capitolo (imbarazzante per Maffiotti). A tacere della fuga di gas del 1° agosto Anche in questo caso, strana coincidenza, è sempre Solvay in ballo. Che l’azienda belga sia solo sotto la nostra lente di ingrandimento? A nostra domanda Maffiotti non risponde: il PFIB è un gas pesante, più pesante dell'aria, che non è uscito da un camino alto 40m ma dal basso, che per arrivare ad un chilometro di distanza fra le abitazioni doveva necessariamente essere in concentrazioni spaventose in altre zone più vicine al punto di emissione e che ARPA NON PUÒ NON CONOSCERE!!!! ARPA non può controllare durante le emergenze ma solo quando terminano, campiona SOLO gas diluiti. Lo denunci, Maffiotti, altro che tranquillizzare.

PFOA: presidio davanti alla Procura per chiedere la chiusura della fabbrica e la bonifica del territorio.

Si conclude il lungo agosto “No Pfas”, che ha portato la questione del grave inquinamento sui tavoli dei ministeri dell’Ambiente e della Salute. Intanto, il Consiglio regionale del Veneto ha approvato una risoluzione per avviare la bonifica e continua il monitoraggio sanitario della Regione sui residenti della “zona rossa”: clicca qui. In preparazione una iniziativa di Legambiente ad Alessandria per il PFOA della Solvay.

domenica 26 agosto 2018

Queste mani siano patrimonio dell'umanità.


Clicca qui per firmare la petizione.

Arpa, se ci sei batti due tre colpi su Solvay.


Analisi fantasma, latitanza di interventi, dichiarazioni assolutorie. Clicca qui i comunicati stampa.

Ma gli ambientalisti sanno dire solo no?

Giuseppe Teti, sindaco di Vignole Borbera (AL), chiede
“Cosa sono tutti sti no no no parliamo di inquinamento o di chiudere delle aziende ?”

Il sindaco si riferisce alla mailinglist dal titolo: “PER LA PREVENZIONE PRIMARIA I MOVIMENTI NO No solvay, No pfoa, No benetton, No tav, No ilva, No muos, No tap, No carbone, No nucleare, No dal molin, No glifosato, No amianto, No acqua privata, No razzismo, No guerra, No violenza…….”.

Domanda retorica, altrimenti strana da parte di un sindaco coraggioso ed encomiabile, come ha dimostrato in alcune occasioni: clicca qui Giornale7 e clicca qui La Stampa.

Tutti quei NO dei rispettivi Movimenti di lotta intendono affermare la PREVENZIONE PRIMARIA, cioè impedire a monte il realizzarsi di gravi attentati all’ambiente e alla salute, ciascuno dei quali era trattato sul Blog della Rete ambientalista. Il NO difficilmente si riferisce alla chiusura di un’azienda, semmai intende prevenire l’apertura di nuove fonti di rischio.

venerdì 17 agosto 2018

La catastrofe di Genova è un ennesimo crimine politico.

La foto dei Responsabili dell'omicidio di Stato.

Clicca qui Salvatore Palidda.

Perino vs Di Maio.

Questa vignetta sul nostro Blog prima delle elezioni aveva scandalizzato molti.
Alberto Perino: “I Sì Tav fanno i fatti, vanno avanti e lanciano gli appalti” mentre i Cinquestelle continuano a fare sterili proclami invece di fare atti amministrativi. E pensare che di cartucce da sparare ne avrebbero tantissime per bloccare gli ingranaggi della grande opera, basta volerlo fare. Ma per non disturbare il manovratore (Telt e Lega) queste cose non vengono fatte da chi è stato mandato a Roma per bloccare il Tav. I nostri tecnici hanno suggerito molti modi, ma loro niente. Attendono i risultati dell’analisi costi benefici. Poi quando questa sarà conclusa vedranno cosa fare, se saranno ancora al governo e se esisteranno ancora. In che mani ci siamo messi”.

Clicca qui Alessandro Marescotti “Il silenzio dei pentastellati”

martedì 14 agosto 2018

Amianto: Mentre il governo gialloverde continua a palleggiare sul Tav Terzo Valico...


I Comitati No Tav Terzo Valico: “Mentre il governo giallo-verde continua a far rimbalzare sui media notizie e dichiarazioni "ambigue" sul Terzo Valico e in attesa di "fantomatiche" analisi costi/benefici, i rischi legati all'amianto in basso-piemonte continuano ad essere all'ordine del giorno. Apprendiamo che da più di 10 giorni il cantiere della Castagnola è fermo perchè sono state rilevate grosse quantità di fibra killer. Sappiamo cosa significa respirare amianto, la storia di Casale Monferrato resta un monito indelebile. Fermare tutto ora. La salute prima di tutto”.

Fuori dalla crisi, riprendiamoci la cassa.

Granello di sabbia” il mensile per un nuovo modello sociale di Attac Italia. Clicca qui per scaricare l'intera rivista in pdf.

PFAS/ PFOA è una emergenza nazionale. Ma anche C604. Il Veneto l’affronta, il Piemonte no.

Clicca qui un aggiornamento della situazione che registra gli opposti comportamenti di istituzioni politiche e sanitarie, tribunali e sindacati, rispetto agli inquinamenti di Miteni a Trissino e Solvay a Spinetta Marengo.

Gravissimi illeciti ambientali: Solvay sotto la lente.

Estesa contaminazione dei terreni e delle acque sotterranee con arsenico, mercurio e altre sostanze chimiche che possono nuocere ai lavoratori esposti ai vapori, ma anche ai pozzi delle abitazioni a ridosso del sito industriale di Rosignano, oltre che al mare antistante le Spiagge Bianche e alle acque del fiume Fine. Le indagini sono scaturite da una serie di esposti e denunce presentati da lavoratori e cittadini, in particolare storicamente dalla Sezione di Medicina democratica… per paradosso infine oggetto di querela per diffamazione a mezzo stampa. Clicca qui la relazione della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlate.

Summer School “Comunicare la Giustizia Ambientale”. Cioè l'ingiustizia.

Si terrà a Taranto, nella sede della più grande acciaieria d’Europa, dal 20 al 26 agosto e avrà l’obiettivo di formare 20 giovani attivisti nel campo della comunicazione sociale a comprendere i meccanismi chiave della in-giustizia ambientale e a trovare forme innovative ed efficaci per raccontarle al grande pubblico. La scuola è organizzata da Mani Tese in collaborazione con Peacelink, Centro Giustizia, Pace e Integrità del Creato e Genitori Tarantini ed è finanziata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. Per iscrizioni: ecg@manitese.it.
Raccomandiamo come testo “Ambiente Delitto Perfetto” di Barbara Tartaglione e Lino Balza, prefazione di Giorgio Nebbia (al quale si potrebbe chiedere una lectio magistralis)

lunedì 13 agosto 2018

Sopra le falde migliaia di tonnellate rifiuti tossici e nocivi del polo chimico di Bussi.

Inquinamento diffuso, anche per le falde acquifere, a seguito di deposito incontrollato, in contrasto e senza autorizzazione e senza alcuna sicurezza, in un’area di oltre 70.000 mq, di migliaia di tonnellate di scorie industriali e rifiuti tossici e nocivi derivanti dalla storica produzione industriale del polo chimico ex Montedison (oggi Solvay). L’ordinanza provinciale che lo certifica è stata notificata dalla Provincia di Pescara alla Edison spa.

Ennesima fuga di gas dallo stabilimento Solvay di Spinetta Marengo. Solvay querelerà per diffamazione a mezzo stampa?

Per l’ennesima volta enti locali ed Arpa non sono stati avvertiti nonostante sia stata data l’Allerta di Stabilimento. Ricorrenti le denunce da parte della Sezione di Medicina democratica che definisce gravissimi questi eventi per una azienda ad alto rischio chimico. Interviene sui giornali anche l’ex assessore ambiente Claudio Lombardi: “La centralina Solvay di via del Ferraio a Spinetta ha segnalato la presenza di PFIB (Perfluoroisobutene) in concentrazione di circa 5 microgrammi/m3, anche se è ad una notevole distanza dallo stabilimento: ci chiediamo quale sarà stata la concentrazione misurata all’interno e nelle immediate adiacenze dello stesso. Le fughe di tale pericolosissimo gas non devono tassativamente avvenire: ne va della salute di lavoratori e cittadini. L’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) prescrive che il monitoraggio venga effettuato dall’ente pubblico e non da Solvay (il controllato non deve essere controllante) e nel punto di maggior ricaduta dei gas inquinante come fu fatto realizzare dal Comune nel 2016 per quanto riguarda acido cloridrico e fluoridrico ”. L’azienda come sempre ha definito l’incidente “un episodio limitato sia nel tempo che nella consistenza”. Per un “episodio” del genere, segnalato dalla Sezione di Livorno, Solvay ha denunciato Medicina democratica per diffamazione a mezzo stampa.

Scoperta-shock: l'inquinamento mette a rischio la fertilità dei giovani.

La ricerca condotta dall'Università di Padova su mille ventenni veneti parla chiaro: “Gli agenti inquinanti riducono la produzione di spermatozoi e la lunghezza dell’organo riproduttivo maschile”. Clicca qui. Nel mirino tra gli interferenti endocrini anche i PFOA, prodotti da Miteni di Trissino, oggetto in Veneto di una indagine di massa della Regione. Latitanza della Regione Piemonte invece per il Pfoa della Solvay di Spinetta Marengo. Eppure già dal 2015 Il Rotary Club di Alessandria, la Fondazione Cassa di Risparmio, l’Ufficio Scolastico Provinciale con la Struttura organizzativa complessa di Urologia dell’Ospedale di Novi Ligure (AslAl) in collaborazione con la Soc di Urologia dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, hanno avviato il progetto Pass (Progetto Andrologico Screening Studenti): clicca qui.

domenica 12 agosto 2018

27 tesi su come affrontare la questione dell'acqua come diritto universale.

Fondamentale documento di Riccardo Petrella: clicca qui.

Incendio intimidatorio al Presidio No MUOS


I militari di Strade sicure, incalzati dagli attivisti sul perché non siano intervenuti contro i piromani, dichiarano che non hanno visto niente. Clicca qui il comunicato del Movimento No Muos.

25a Marcia per la Giustizia ad Agliana-Quarrata (Pistoia) sabato 8 settembre 2018.

Organizzata dalla Casa della Solidarietà-Rete Radiè Resch di Quarrata e da Libera Nazionale. Costruiamo insieme una nuova umanità. Partecipano don Luigi Ciotti e Gherardo Colombo. Clicca qui.

Sentenza storica sul glifosato e gli altri erbicidi Monsanto.

La Corte della California ha condannato la Monsanto Bayer a risarcire con 289 milioni di dollari un giardiniere per aver contratto un tumore utilizzando erbicidi a base di glifosato, in quanto era al corrente dei rischi per la salute umana del prodotto messo in commercio. Invece alla fine del 2017, nonostante 1,3 milioni di firme raccolte, la Commissione Europea aveva prorogato l’autorizzazione all’utilizzo del glifosato per altri cinque anni. Clicca qui Giuseppe Onufrio.

Il biodigestore a Isola del Cantone minaccia la Valle Scrivia.

L'Associazione Isolese Ambientalista guida la protesta degli amministratori di tutti i comuni della vallata genovese alessandrina contro il progetto che può intaccare le falde acquifere.

Gasdotto Tap. Il sindaco vieta il prelievo dell'acqua dei pozzi vicino al cantiere.

Superamento dei limiti di Nichel, Cromo, Arsenico, Vanadio e Manganese anche di cinque volte. Fermare questa opera devastante: clicca qui il comunicato del Movimento No Tap.

Legambiente segnala interramento di rifiuti radioattivi a Saluggia.


Il Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente ha aperto un fascicolo. Possibile danno sotto il profilo sanitario ambientale, disperdendo la radioattività nel terreno e mettendo in pericolo anche l’importante falda acquifera sottostante che, tra l’altro, alimenta i pozzi del più esteso acquedotto del Piemonte, l’Acquedotto del Monferrato, collocati a circa un chilometro a valle. Clicca qui.

Marcia e presidio No Dal Molin.


Il movimento, che per anni si è opposto al nuovo insediamento militare americano a nord di Vicenza, oggi si batte a favore del progetto del Parco della Pace per difendere un ideale, quello della pace: contro presenza di basi militari imposte ma non volute dalla popolazione. Le basi devono essere chiuse, nessuna nuova pista per elicotteri e aerei deve essere costruita nel parco Dal Molin.

Le prossime iniziative No Tav in Valsusa.

Clicca qui: Festa radio Onda d’urto, Corteo NOTAP, CONO e aggiornamenti dibattito su TAV, Olimpiadi2026 e altro.

16 mesi all'attivista No Muos.


Turi Vaccaro, combattente pacifista da anni in Sicilia, arrestato dalla Procura di Gela per scontare una pena di 16 mesi e 27 giorni per essersi introdotto nella base militare e con un grosso masso aver danneggiato alcune apparecchiature elettroniche. Non bastava addebitargli il danno?

Per l'ILVA l'unica via perseguibile è chiusura, bonifica ad opera dei lavoratori attualmente impiegati, tutela della salute e riconversione economica dell'intera area ionica.

Una acciaieria delle dimensioni dell'ILVA, con impianti obsoleti e non a norma, non può continuare a produrre nel cuore di una città in maniera compatibile alla salute umana, neanche in presenza di investimenti importanti.
Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti
Comitato quartiere Tamburi
FLMUniti CUB
Giustizia per Taranto
Isde Medici per l’ambiente Massafra
Legamjonici
LiberiAmo Taranto
Peacelink
Tamburi Combattenti
Taranto L.I.D.E.R.
Taranto Respira
TuttaMiaLaCittà
Singole e singoli cittadini

Oggi sono finite le risorse naturali della Terra. Da domani consumiamo in debito.

La stima è della ong Global Footprint Network: la data è la più precoce mai registrata dal lancio del cosiddetto Overshoot Day, il giorno del sorpasso. Clicca qui

Proteggiamoli! Il 7 ottobre deve esserci anche tu! Organizziamo la più grande Marcia della Fraternità.

 
 
Annegati in mare, respinti alle frontiere, abbandonati alla fame, torturati nelle carceri, aggrediti per strada, insultati nel web, uccise in famiglia, morti sul lavoro, ammazzati in guerra,... Quello che sta succedendo a tante donne e bambini, giovani e anziani, fuori e dentro il nostro paese, è scandaloso. Dov’è finita la nostra umanità? Dove sono finiti il rispetto per l’altro, il sentimento della pietà, della compassione, il valore della solidarietà, la capacità di accogliere e condividere? Dobbiamo reagire! Un clima di violenza e intolleranza diffusa ci sta soffocando.
Non si tratta solo della nostra umanità. Alcune delle più importanti conquiste degli ultimi decenni rischiano di essere cancellate: l’universalità dei diritti umani, il diritto alla dignità di ogni persona, il principio di uguaglianza e di giustizia, il dovere di soccorrere, il principio di non respingimento, la democrazia, l’Europa, l’Onu...Dobbiamo reagire! Non possiamo essere complici!

Uniti Per La Salute.

Sul Blog: iniziative, interventi, informazioni su salute e ambiente riferiti al territorio della provincia di Savona. Clicca qui.

Tirreno Power di Vado Ligure: sconcertanti i dati sanitari dell'Osservatorio regionale salute e ambiente.

Si contrappongono alla Ricerca del CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa. Il processo inizierà l’11 dicembre con 26 imputati. Clicca qui.

Nasce la Rete europea dei medici-sentinella per l'ambiente.

Si è tenuto a Bruxelles un evento organizzato da ISDE Italia (International Society of Doctors for Environment) e HEAL (Health and Environment Alliance), con il supporto della Regione Toscana, dal titolo ‘Doctors in action for climate change’. E’ stata condivisa l’esperienza della “Rete di medici-sentinella per l’ambiente”, una rete di medici di Medicina Generale (Mmg) o pediatri di libera scelta (Pls) la cui funzione è quella di monitorare incidenza, prevalenza e progressione di una malattia o di una serie di patologie nel tempo in gruppi di popolazione o in zone geografiche prestabilite. Clicca qui.

Cinque balle di chi ancora difende il Tav Torino Lione.

1) “La nuova linea ha una valenza strategica e unirà l’Europa da est a ovest”. 2) “La nuova linea creerà nuovi orizzonti di traffico”. 3) “Con il Tav diminuiranno i Tir e l’inquinamento”. 4) “I lavori del tunnel di base sono ormai iniziati e non si può tornare indietro”. 5) “Rinunciando all’opera si pagherebbero penali enormi”. Cinque balle PD Forza Italia alle quali replica Livio Pepino: clicca qui.

Appello al ministro Di Maio sull'esame del piano ambientale di Arcelormittal per Ilva Taranto.

Clicca qui l’intervista su Radio Radicale di Alessandro Marescotti, presidente PeaceLink.
Clicca qui la lettera al ministro Luigi Di Maio.

La "Carta" del Movimento Nonviolento.


Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunità mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti. Clicca qui la “Carta”.

Scriviamo assieme l'Agenda della pace. Verso la Marcia Perugia Assisi del 7 ottobre.


 
Invia le tue idee e proposte di lavoro. Clicca qui.

domenica 22 luglio 2018

Ennesima sentenza contro l'ambiente. Ennesima assoluzione per l'amianto.

 
Sentenza definitiva della Cassazione a favore della Pirelli di Milano e contro 11 operai. Altro capitolo da aggiungere al libro “Ambiente Delitto Perfetto” (Barbara Tartaglione e Lino Balza, prefazione Giorgio Nebbia, pagg. 518). Questi processi in sede penale non risarciscono né le Vittime né l'Ambiente, trascinati per anni fino al terzo grado servono solo a impinguare schiere di avvocati adepti di Sisifo.

sabato 21 luglio 2018

Rifiuti ed economia circolare.

 
Dopo la sentenza del Tar del Lazio, ricorso alla Corte Europea contro il decreto attuativo dell'art. 35 dello Sblocca Italia: l'esito favorevole aprirebbe la strada alle profonde trasformazioni da noi sollecitate in tema di rifiuti ed economia circolare. Clicca qui la lettera appello per l'adesione e la raccolta fondi.

4^ Giornata Mondiale della Sindrome di Sjögren.

Complessa malattia infiammatoria autoimmune, riconosciuta dalla scienza, ma ancora poco considerata, tanto da non rientrare nel novero delle Malattie Rare. (continua...)

ILVA. Scontro tra Slai Cobas e Medicina Democratica.


Scrivono Slai cobas per il sindacato di classe Taranto, e i 120 operai Ilva-appalto-lavoratori cimitero-cittadini Tamburi/Paolo VI, parti civili al processo: “Il gruppazzo Fmlu-Cub non ha mai presenziato neanche per sbaglio al processo Ilva e fa parte di quei soggetti che cercano solo pubblicità e risarcimenti. Troviamo negativo che Medicina Democratica gli faccia da spalla. La storia di Medicina Democratica è storia di lotte unitarie di operai, medici, tecnici, popolazione per trasformare la fabbrica e la società, con anche risultati significativi negli anni '70 - a dimostrazione che solo la lotta unitaria con alla testa la classe operaia difende la salute in fabbrica e nei quartieri. Le sue posizioni sull’Ilva o fanno parte di questa storia o sono altra cosa rispetto alla stessa nascita di Medicina Democratica” (continua). In realtà i Soci dell’Associazione non sono mai stati consultati sulla posizione del presidente.
 

Campeggio e altre iniziative NOTAV Valsusa, Consiglio comunale sulle Olimpiadi, CONO e aggiornamenti.

Clicca qui la puntuale newslettera di Doriella e Renato

Sottratta ai calabresi acqua per 150 milioni di euro.

Il Codacons denuncia la Regione: bollette gonfiate. Clicca qui.

Repubblica fondata su cemento e asfalto: 23.062 kmq, il 7,65% della superficie totale del Paese.

Record a Monza: 41%. Sotto il 3% il Verbano-Cusio-Ossola (2,85%), Matera (2,87%), Nuoro (2,89%) e Aosta (2,91%). Clicca qui Luca Martinelli.

ILVA, le associazioni tarantine protestano: "I ministri non ci rispondono".

Se entro lunedì 23 luglio non accetterete il confronto, riterremo questo governo nemico della città, al pari di quelli che lo hanno preceduto, e come tale sarà trattato”: firmato Aps Progentes -Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti -Comitato quartiere Tamburi- FLMUniti CUB- Giustizia per Taranto- Legamjonici- Movimento di cittadini ed associazioni pro aeroporto di Taranto Grottaglie- Tamburi Combattenti- Taranto Respira- TuttaMiaLaCittà- Singole e singoli cittadini. Clicca qui.

Il boom della deforestazione.

Il 2017 è stato il secondo anno nero della deforestazione tropicale. Secondo World Resources Institute, l'anno scorso ha segnato peggior record di deforestazione, secondo i dati di perdita di copertura forestale nei paesi tropicali forniti dall'Università del Maryland, e pubblicati su Global Forest Watch. Nel 2017, i tropici hanno perduto 15,8 milioni di ettari d copertura forestale, un'area grande quanto il Bangladesh: 40 campi da calcio al minuto per tutta la durata dell'anno.