martedì 12 dicembre 2017

Nuovo colpo di mano della Provincia per la centrale di Predosa.

I cittadini stavano respirando da 18 mesi, da quando cioè la centrale a biomasse Esseti Energia era stata fermata. Fino a quando, pur sprovvista di autorizzazione scaduta da maggio, improvvisamente oggi, senza neppure informare il presidente della Provincia, il responsabile ing. Coffano ne ha autorizzato la ripresa, con l’espediente del “periodo di prova”. Un colpo di mano di estrema gravità, considerato che i Comitati definiscono l’impianto “obsoleto e altamente inquinante”, anzi, privo addirittura di apparecchiature per controllare le emissioni in atmosfera. Medicina Democratica, come da sempre, è solidale con le azioni amministrative e legali intraprese dal Comitato “Vivere a Predosa” per la tutela dell’ambiente della salute dei cittadini.
Clicca qui la richiesta del Comitato Vivere a Predosa
Clicca qui Corriereal "Centrale di Predosa: nuovo colpo di mano"

Propaganda elettorale ai partiti dei movimenti ecopacifisti? No grazie.

Qualcuno ha contestato quel Post (clicca qui) come propaganda elettorale a un partito. Ruolo mai svolto dal nostro Blog. Che invece alterna carezze oppure schiaffoni, a chicchessia, caso per caso, di volta in volta, sempre attenendosi al merito (pace ambiente salute). Così avviene che il suddetto partito sia oggetto del seguente Post (anch’esso inviato a tutti gli organi di informazione): 

“Leggo le dichiarazioni dei grillini Serra e Gentiluomo che esisterebbero l’Osservatorio ambientale e l’Indagine epidemiologica della Fraschetta, e che questi avvenimenti storici sarebbero merito passato e presente del M5S di Alessandria (merito già millantato da tutti i sindaci, rossi verdi e azzurri). Le smentisco entrambe nella maniera più categorica. Ho passato un intero pomeriggio a spiegare al candidato sindaco i contenuti –in dieci punti- della proposta di Osservatorio di cui sono “il padre” fin dagli anni ’80. O Serra in buona fede non ha compreso nulla, oppure vorrebbe appiccicarsi la più fasulla delle medagliette. In tutti i casi è un pessimo servizio alla tutela della salute dei cittadini. Nella prima ipotesi, se non basta il Blog, lo invito a leggersi il secondo volume di prossima pubblicazione “L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza” in modo da apprendere interi capitoli di quasi 40 anni di battaglie per l’Osservatorio: ad oggi non realizzato! Sempre nella prima ipotesi, invito il Movimento 5 Stelle ad un franco confronto pubblico –in qualunque sede, assembleare o giornalistica, cartacea o web- su questo tema fondamentale per la salute degli alessandrini, richiamando, vedo che ce n’è bisogno, la drammatica attualità che nel sangue dei lavoratori e dei cittadini è presente il cancerogeno PFOA. Ne va della credibilità del Movimento. Lino Balza”.

domenica 10 dicembre 2017

Fa parte del servizio sanitario pubblico l'unità mesotelioma fino ad oggi finanziata da fondi privati.

La Regione Piemonte ha deliberato l’istituzione dell’ unità UFIM all’interno del Dipartimento di Medicina dell’Aso in convenzione con l’Asl.
Clicca qui Silvana Mossano “Ufim diventa struttura stabile e autonoma”
Dal 2004 la Fondazione Buzzi Unicem ha speso circa 4 milioni per la ricerca: Clicca qui La Stampa.
Se anche tu vuoi contribuire per la Ricerca della cura del mesotelioma, riceverai in omaggio i libri “Ambiente Delitto Perfetto” e/o “L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza”. Invia mail a balzamd@gmail.com specificando indirizzo postale, e ti sarà fornita indicazione su come effettuare la sottoscrizione.

Assegnato il premio enoturisticogastronomico Franco Marchiaro.

Per la sezione Under 40 vincitori Miriam Massone (il vino Gavi sfida le Langhe) e Daniele Prato (l’uomo che salva le tartarughe). Per la sezione Over 40: Paolo Griseri (ironia sulla rinascita del cappellificio Borsalino).

La polizia fa gli auguri di Natale ai manifestanti No Tav e No Tap della Valsusa e del Salento.

Bombe carta per ricordare la vittoria NoTav del 2005. La polizia si apposta a Chiomonte: scontri e tre arresti. Clicca qui Andrea Giambartolomei.
Corteo antigasdotto nella “zona rossa” di Melendugno. Scontri e feriti. “Siamo stati ammanettati e picchiati”. In questura in 53, anche minori. Clicca qui Maria Cristina Fraddosio.

Vacanze omaggio della Michelin al vicesindaco e a due assessori.

O pagate dal Comune di Alessandria? I tre giovani hanno passato tre piacevoli giorni a Clermond-Ferrand intenzionati a sprecare i soldi dei contribuenti  per “pannelli verdi ricchi di muschi e licheni”: la bufala che il colosso francese pubblicizza per… “pulire l’aria dai PM10 e polveri sottili”. Al colmo della loro cultura ambientale, inoltre progettano di comprare un miracoloso strumento capace di “risucchiare l’aria inquinata per poi rilasciarla ripulita del 50/70 per cento”. Gli ambientalisti la smetteranno finalmente di rompere con l’isola pedonale.

"Arance di Natale.. arance per la vita" a sostegno del Centro socio-sanitario Asem per migranti di Istanbul.

Con lo scopo di finanziare la fornitura di medicinali ai migranti in transito da Istanbul diretti in Eur. Clicca qui.

Bloccato dal Presidio il trasporto eccezionale con le nuove parti meccaniche per gli inceneritori di Colleferro.

All’assemblea del Presidio, oltre ai sindaci di Colleferro, Paliano e Genazzano, si sono poi aggiunti i primi cittadini di Valmontone, Piglio e Serrone, i consiglieri di Segni e Ferentino. Clicca qui.

Forum Rifiuti Zero del Veneto per il riciclo totale, contro ogni incenerimento.

15 dicembre 2017, alle ore 17.30, presso i Beati costruttori di Pace, a Padova in via Da Tempo 2 (Stanga). Il Forum è il referente per il Veneto della campagna nazionale contro gli incentivi all’incenerimento (anche nelle centrali a biomasse e nei cementifici); da collegare a quella per far abolire l’art.35 del decreto “Sblocca Italia” (continua)

Glifosato. L'ISDE (Medici per l'Ambiente) replica alla senatrice-farmacologa ignorante.

Quelli di Elena Cattaneo sono semplici pregiudizi sugli effetti sanitari e ambientali dell’erbicida più diffuso al mondo che non coincidono nel modo più assoluto con le conoscenze attualmente disponibili; il tutto, accompagnato da un concentrato di nozioni sull’agricoltura sostenibile (biologica e biodinamica) che lascia francamente sconcertati. (continua)

No PFOA. Bonifica Subito. Chiudere Miteni.

Il Comitato delle mamme e Greenpeace occupano a Venezia il pontile del palazzo della Regione Veneto. 160 nanogrammi di Pfoa in un millilitro di sangue. Clicca qui.

Entra nel vivo il processo “triangolo” (Liguria, Lombardia, Piemonte) per traffico illecito di rifiuti.

19 imputati di reati ambientali. Fissato il calendario delle udienze. 100 testimoni da ascoltare.
Clicca qui Silvana Mossano “OperazioneTriangolo, rifiuti stoccati illecitamente in ex cave.”
Clicca qui No Tav Terzo Valico.

ILVA. La battaglia in corso con il Governo.

Incontro pubblico promosso dallo Slai cobas e dalla Rete nazionale per la sicurezza sui posti di lavoro e la salute sul territorio. Clicca qui Pennatagliente

Sono quasi 800.000 le persone con disabilità in cerca di lavoro iscritte al collocamento.

E la situazione negli anni tende a peggiorare. L’inclusione è un diritto per le persone e un dovere per le Istituzioni. Le politiche dei vari governi vanno invece in senso diametralmente opposto. (continua...)

Sindrome di Down: una corretta alimentazione e la giusta attività fisica.

Progetto “Sani e Belli” - iniziativa promossa dall’AIPD (Associazione Italiana Persone Down (continua...)

Che fine hanno fatto i diritti umani?

Una riflessione di Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della pace, alla vigilia del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (continua)

Cronaca dalla Valsusa, fuochi lacrimogeni arresti.

Attaccato il cantiere. Clicca qui Pennatagliente.

sabato 9 dicembre 2017

Accendi anche tu una luce per i diritti umani!

Interi popoli prigionieri della guerra, atti barbarici compiuti su persone indifese, mucchi di cadaveri ripescati dal mediterraneo, bambini con il volto sfigurato dalla fame e dalle sofferenze, persone uccise, torturate, vendute come schiavi, stupri, anziani abbandonati alla peggior solitudine, donne e uomini che perdono il lavoro, giovani che non lo trovano, donne violentate e uccise in famiglia, famiglie che non trovano casa, persone che non riescono a curarsi, giornalisti ammazzati e perseguitati dalle mafie e dalla criminalità, beni comuni privatizzati, terra, aria, acqua e cibo devastati. Clicca qui: Giornata mondiale d’azione per i Diritti Umani

Nobel per la pace ad ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons).

Anche gli italiani membri della Rete internazionale pacifista presenti a Oslo per la consegna del Premio. Co-celebrazione a Roma: conferenza stampa al Senato e conclusione della Carovana delle donne.
Clicca qui il Comunicato stampa dei Disarmisti Esigenti

martedì 5 dicembre 2017

Il glifosato in Italia resta vietato.

Resta il divieto dell’uso nelle aree frequentate dalla popolazione o da “gruppi vulnerabili”, nei parchi, giardini, campi sportivi e zone ricreative, aree gioco per bambini, cortili e aree verdi interne a scuole o ospedali, ma anche in campagna in pre-raccolta “al solo scopo di ottimizzare il raccolto o la trebbiatura.

La Comunità Europea autorizza l'uso del glisofato per altri 5 anni.

Gli equilibri sono stati spostati dal voto positivo della Germania, come conseguenza della fusione Monsanto-Bayer. A favore si sono espressi 18 paesi, 9 contrari, 1 astenuto. L'Italia ha votato contro.

Il glifosato ha contaminato terra, acqua, aria e il nostro approvvigionamento alimentare.

Gli erbicidi a base di glifosato sono ora gli erbicidi più comunemente usati nel mondo. Clicca qui perché dovrebbe essere vietato.

E' partita la Carovana NO TAP.

 
Lungo il tragitto incontri, assemblee, manifestazioni, per informare-comunicare-protestare contro questa ennesima "grande opera inutile, costosa, dannosa" che ci tocca tutte/i, a partire dal Salento dove approda il gasdotto proveniente dall'Arzebaigian, alle regioni percorse dal Gasdotto (Puglia, Basilicata, Molise, Abruzzo, Marche, Umbria, E.Romagna, Lombardia) , a tutte le altre in cui la speculazione profittuale unita alla devastazione territoriale ne combina di tutti i colori.

Clicca qui le tappe del tour da Melendugno a Milano

PFOA. Du Pont ha pagato 671milioni di dollari di risarcimenti, Solvay e Miteni finora neppure un euro.

Clicca qui l’intervista all’avvocato Robert Bilott che ha condotto una battaglia legale durata 19 anni contro il colosso DuPont, in West Virginia, costretto a risarcire 3.550 richieste di lesioni personali .

Grandi opere, tutti i no del Movimento Cinque Stelle.

Sono elencati da una fonte insospettabile, La Stampa, che fa propaganda elettorale: intenzionalmente contro M5S ma involontariamente a favore se il lettore è ambientalista. Tredici, secondo i grillini, le “grandi opere” inutili dannose costose da fermare, per un risparmio per le casse pubbliche di 10 miliardi, 9 al netto delle eventuali penali. Miliardi da utilizzare per manutenzione strade e ferrovie, incentivazione mezzi elettrici e piste ciclabili, assetti idrogeologici, sanità ecc. Ci permettiamo di aggiungere: piano nazionale di eliminazione dell’amianto. Tra i 13 disastri finanziari e ambientali da scongiurare: Tav Torino Lione, Tav Terzo Valico, Tav Milano-Trieste, Tav Firenze, Mose di Venezia, Ponte sullo Stretto, le due pedemontane lombarda e veneta, l’autostrada Orte-Civitavecchia, porto off-shore di Venezia, tangenziale di Lucca, bretella Sassuolo-Campogalliano.

Clicca qui Andrea Carugati “Grandi opere, tutti i no del M5S”.

lunedì 4 dicembre 2017

Aggiudicato a Marco Ricci di Ercolano il Premio Luisa Minazzi all'ambientalista dell'anno.

Antonello Brunetti commenta: tutti gli otto candidati sono vincitori poiché hanno fatto la scelta di vivere non per ottenere benefici personali, ma per il bene dell’intera collettività e di madre Natura. Sul Tav Terzo Valico accusa: i giornali hanno dimenticato tutto sul passato e i sindaci, che non so se definire sprovveduti o conniventi, fanno polemica solo sui 60 milioni di compensazioni. Se alcune opere sono realmente necessarie perché non le finanzia lo Stato visto che tanto è lui che paga le spese Cociv? Se si tratta di ulteriori rotatorie, cavalcavia e altre strade allora puzzano di mancetta a carico di tutti noi (lo Stato) per svendere paesaggio, vivibilità, salute. (continua)

Raoul Follereau, profeta degli ultimi.

Il 6 dicembre cade il 40° anniversario dalla scomparsa di questo grande profeta della seconda metà del Novecento, che nel 1954 volle la Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra, via via Rivolta in seguito all’inclusione di tutti gli ultimi (continua...)

Non volevo morire vergine.

Il libro di una scrittrice con tetraplegia (continua...)

domenica 26 novembre 2017

Conferenza governativa sull'amianto e le patologie correlate.

Casale Monferrato 23-24 novembre 2017.
Silvana Mossano:
Clicca qui “Come combattere il rischio amianto. Da Casale le indicazioni al Governo. Al lavoro le Commissioni”.
Clicca qui “Oltre mille diagnosi di mesotelioma negli ultimi 25 anni all’ospedale S. Spirito di Casale”.
Clicca qui “L’annuncio di Saitta: ‘Cure e ricerca più stabili’. Accolto l’appello dei malati. L’Ufim diventa ‘Struttura semplice dipartimentale per il mesotelioma’. Ecco la Struttura mesotelioma: una conquista inseguita 5 anni”.
Clicca qui "Gli studenti arruolano anche il ministro Galletti. Sei mosse sulle quali concentrare le nostre forze”.
Clicca qui “Luzzati e le ‘vie dell’amianto’ dal minerale alla pericolosità”.
 

Il progetto criminale per Casale Monferrato.



http://www.nonukes.it/rna/RNAnews332.html
Smascherato il progetto criminale per Casale Monferrato - Il primo documento in italiano che riporta una inquietante realtà sui reattori a "fusione nucleare" recentemente invocati da PD e Lega Nord e dai titoli entusiasti di stampa ed informazione WEB.

A favore della "Ricerca della cura del Mesotelioma"

Abbiamo versato altre 300 euro per un parziale di 1.125 euro. Contribuisci anche tu.
Riceverai in omaggio i libri “Ambiente Delitto Perfetto” e/o “L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza”.
Invia mail a balzamd@gmail.com, specificando indirizzo postale, e ti indicheremo come effettuare la sottoscrizione.
 

Né messa in sicurezza né bonifica per l'Ecolibarna di Serravalle Scrivia

“Se si allaga il Fabbricone a rischio gli acquedotti”: clicca qui Gino Fortunato.

Impianti rifiuti: in Lombardia due emergenze nell’arco di poche ore.

La Lomellina torna ad aver paura dopo la nube con diossina di settembre a Mortara innescata dal rogo del cumulo di rifiuti Il primo episodio a Gambolò dove esplode un capannone in cui si ricicla alluminio: alle 7 il boato e poi una palla di fuoco: tremano i vetri anche a Mortara. L’altro, due ore dopo, ad una manciata di chilometri di distanza, all’inceneritore rifiuti di Parona dal quale si alza una colonna di fumo nero visibile da chilometri di distanza.

Clicca qui La Provincia Pavese

Biocarburanti dagli scarti e agrocarburanti da coltivazioni.

A Londra i primi autobus vanno a scarti di caffè, dopo quelli alimentati da scarti di alimentari o grasso della lavorazione (clicca qui). La Mossi Ghisolfi invece è stata messa dal tribunale in concordato preventivo. In cassa integrazione i lavoratori a Crescentino della raffineria di bioetanolo da coltivazioni: impianto che le popolazioni alessandrine avevano impedito a Rivalta Scrivia con le lotte.
Clicca qui, tratto da “Quelli delle cause vinte”: “Rivalta respinge la speculazione del bio-etanolo”, di Lino Balza

Pfoa nell'acquedotto di Verona.

Esposto in magistratura di Greenpeace.
Clicca qui Il Fatto Quotidiano

Si chiama "povertà educativa", si legge "povertà economica"

In Italia ci sono 770mila famiglie in condizioni di povertà assoluta, dunque 1,4 milioni di bambini.
Clicca qui Il Manifesto “Aumento record nell’ultimo anno”

Raccolta differenziata: Castelletto Monferrato si conferma primo della classe in Piemonte.

13 i Comuni “rifiuto free”: oltre il 65% di differenziata. Per fare un paragone, in provincia Alessandria scende in sette anni dal 48 al 44.

PFOA. Per il consulente della Miteni, Angelo Moretto, non ci sono prove.

Invece per i medici dell’ISDE i PFAS sono un grave pericolo per la salute.

Clicca qui Giuseppe Altieri “Interferenti endocrini: cosa sono e perché sono pericolosi”. Attenzione alla plastica, nelle confezioni di acqua e alimenti e nei vestiti , ai pesticidi, agli inceneritori, agli amalgami dentari e all'ambiente domestico… E naturalmente alle falde acquifere inquinate da Miteni (Veneto) e Solvay (Piemonte).

Prima soluzione al mondo che integra nel bastone bianco una segnalazione luminosa.

A trecentosessanta gradi in tecnologia LED, e che si attiva automaticamente in situazioni di scarsa luminosità, generando un fascio luminoso pulsante sul segmento vicino alla punta  (continua...)

Donne divenute disabili a causa di violenze subite.

Ancora ben poco si parla pur non trattandosi certo di un fenomeno marginale (continua...)
 

Sempre più chiara la connessione tra non autosufficienza e impoverimento.

Nelle famiglie con persone anziane, ma anche ove vi siano persone con disabilità, senza mai dimenticare che la condizione di disabilità è al tempo stesso causa ed effetto di povertà. (continua...)

giovedì 23 novembre 2017

mercoledì 22 novembre 2017

Il mistero della nube radioattiva sull'Europa.

Accertate concentrazioni in Piemonte, Lombardia, Friuli, Emilia Romagna e Toscana. Abbiamo il diritto di conoscere la verità: clicca qui.

La “carica” dei 101 No Tav tra Liguria e Piemonte.

 
Clicca qui Pennatagliente’s Blog

Le prossime iniziative No Tav Valsusa.

Clicca qui: iniziative NOTAV, Palestina, Atenei, salute, rifiuti, Preve, Nonunadimeno, debito, clima, Cavallerizza, Riace e aggiornamenti.

In assoluto silenzio arriva una nuova Centrale a Marghera.

Clicca qui la lettera aperta di Ecoistituto del Veneto e Medicina democratica.

Lavoro e Salute.

Clicca qui il numero di novembre

domenica 19 novembre 2017

Sottoscrivi per la Ricerca della cura per il mesotelioma.

 
Riceverai in omaggio i libri “Ambiente Delitto Perfetto” e/o “L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza”.

Invia mail a balzamd@gmail.com, specificando indirizzo postale, e riceverai indicazione su come effettuare la sottoscrizione.

Conferenza governativa sull'amianto a Casale Monferrato il 24 e 25 novembre.

Casale non vuole essere considerata la “città dell’amianto” bensì “la città della riscossa contro l’amianto”. Merita la candidatura a Capitale italiana della cultura 2020. La Conferenza ospita tanti bei nomi (vedi articolo Mossano), chissà se affronterà anche una questione basilare: l’amianto è diffusissimo in tutta Italia, continuerà a uccidere senza un Piano nazionale di bonifica: questo sì che meriterebbe il titolo di “Grande opera”!
Clicca qui Silvana Mossano “La battaglia dei casalesi non è mai finita”

Fermo il progetto sul mesotelioma.

Mancano finanziamenti e medici. L’Afeva (Associazione famigliari e vittime amianto) di Casale Monferrato chiede conto alla Regione Piemonte.
Clicca qui Silvana Mossano “Vertice a Torino sul futuro dell’Unità per la cura e l’assistenza”

Fissato l'Appello del processo Solvay di Spinetta Marengo.

A 10 anni dall’avvio del procedimento. Il Pubblico Ministero impugna il primo grado e ribadisce il reato di avvelenamento doloso delle falde sotterranee: 127 anni e sette mesi per gli 8 imputati. Con il PM impugnano gli avvocati delle parti civili fisiche, ad eccezione dell’avvocata di Medicina democratica che chiede la conferma della derubricazione a disastro colposo: cioè l’assoluzione per i vertici e 10 anni complessivi per 4 imputati minori (ben presto prescritti). Contro questa traditrice decisione della presidenza di Medicina democratica -che danneggia le vittime e la bonifica- la Sezione di Alessandria si è opposta strenuamente con tutti mezzi possibili, al punto che Lino Balza ha rassegnato le dimissioni dal Consiglio Direttivo: clicca qui la lettera pubblicata su Ambiente Delitto Perfetto.

Clicca qui Silvana Mossano “Disastro al polo chimico, dal 7 febbraio il processo in Appello”

Difendere l'acqua è il diritto di tutta la Valle Bormida per la propria esistenza.


Aggiornamenti dai No Tav Valsusa.

Clicca qui : Social Festival, Archiviato e iniziative NOTAV, nonviolenza, migranti, Mondeggi, Maddalena, Assemblea21, Esclusi, religiosità e aggiornamenti.

Granello di sabbia.

Il mensile per un nuovo modello sociale di Attac Italia. Clicca qui per scaricare l’intera rivista in pdf.

Troppa criminalità: liberalizziamo la vendita delle armi come in USA.

E’ la proposta che si ascolta non solo nei bar. Il 40% delle armi in circolazione sulla terra è in possesso degli americani (310milioni di armi per 335milioni di persone). Dunque minor criminalità? Da soli gli americani (il 4,5% della popolazione mondiale) sono artefici del 31% delle stragi con armi da fuoco nel mondo.

sabato 18 novembre 2017

Bisogna sottrarre la giurisdizione ai militari e affidarla all'Inail.

La Difesa rifiuta risarcimenti e pensioni ai militari vittime dell’uranio impoverito (342 morti e 7mila malati per tumori), del radon e dell’amianto. Per la “sindrome del Golfo” (effetti chimici e radioattivi delle esplosioni dei proiettili) in America sono stati risarciti migliaia di soldati. E i nostri in Kosovo? E i nostri del Salto di Quirra in Sardegna?

L'Unione Europea congela all'Italia le sanzioni per lo smog.

Su richiesta del ministro (si fa per dire) dell’Ambiente. Siamo in periodo preelettorale. E chissenefrega se 250 persone al giorno muoiono per la tossicità dell’aria che respiriamo. L’Italia da sola riesce a registrare 84.400 decessi prematuri per smog su un totale UE di 491.000. Grazie al congelamento ci saranno altre 40mila vittime che la nuova legislatura potrà commemorare.

Indagine epidemiologica Asl Arpa per il polo chimico di Spinetta Marengo. E il PFOA nel sangue?

Monitoraggio purtroppo limitato (appena 30mila euro di finanziamento dal Comune) a Solvay e al sobborgo, e non esteso, come abbiamo chiesto, all’area e alla popolazione della Fraschetta. Comprende uno studio di correlazione tra patologie (ricoveri ospedalieri, mortalità dal 1996) e distribuzione degli inquinanti. Quali inquinanti presi in esame? Sono previste per il Pfoa le analisi del sangue pubbliche per lavoratori e cittadini? Ancora una volta, da una Giunta all’altra, è stato eluso il confronto democratico e la partecipazione.

I pannelli "assorbenti lo smog" della Michelin: una bufala.

I pannelli "assorbenti lo smog" della Michelin sono una bufala? Probabilmente sì. Come le “famose” asfaltature antismog. Nella migliore delle ipotesi sono un palliativo (della forza dei blocchi del traffico). Secondo Michelin, ogni “pannello mangia polveri sottili” ridurrebbe del 30% PM10 e biossidi di azoto in un raggio di 50 metri. Se è una iniziativa gratuita della Michelin: meglio di niente. Invece il sindaco (nella fattispecie: di Alessandria) , se ha i soldi, li spenda per piantare alberi, la cui efficacia è garantita. Soprattutto realizzi l’isola pedonale integrale: l’unico provvedimento efficiente per ridurre drasticamente lo smog. Non regali soldi alla Michelin. Non truffi la gente. Ascolti il primario pneumologo Gabriele Ferretti: durante i “picchi di inquinamento” i tassi di mortalità aumentano del 6-7%.

I cinquestelle presentano un video e un progetto sul polo chimico Solvay.

Clicca qui l’anteprima nazionale. Si sta valutando analoga iniziativa per Spinetta Marengo.

Il viaggio del PFOA nel Po. Ma il PFOA è anche nel sangue.

Sono passati 8 anni da quando Medicina democratica di Alessandria ha denunciato il PFOA, prodotto dalla Miteni a Trissino (VI), scaricato dalla Solvay di Spinetta Marengo (AL) in Bormida e Tanaro fino ad essere rilevato alla foce del Po (vedi cartina). Nel 2013 l’inquinamento di PFAS è stato scoperto in Veneto: qui, oggi, è stato imposto il divieto di pesca (clicca qui), che per il Piemonte avevamo chiesto nel 2009. In Veneto l’emergenza idrica coinvolge centinaia di migliaia di persone, sottoposte anche a “lavaggio” del sangue. A seguito della nostra campagna nazionale, Solvay è stata costretta a eliminare il Pfoa in lavorazione, però questa sostanza persiste nel sangue, tant’è che la Sezione di Medicina democratica ha depositato un altro esposto in Procura (clicca qui). Infatti i PFAS sono pericolosissimi interferenti endocrini con effetti estrogenici e sospetti cancerogeni secondo lo studio del CNR e la letteratura internazionale.
Clicca qui Il Corriere della Sera “Pfas negli alimenti, “attenzione a uova e animali allevati in casa”

La questione ecosanitaria PFOA deve diventare una questione di emergenza nazionale.

Dal 2013 ha assunto grande rilevanza l’ecocidio in Veneto procurato dalla Miteni di Trissino, produttrice del PFOA. L’emergenza idrica coinvolge centinaia di migliaia di persone costrette anche a “lavaggi” del sangue. Quante altre situazioni analoghe ci sono in Italia? E’ indispensabile una indagine nazionale. Anche in Veneto si poteva intervenire prima, in quanto l’allarme Pfoa era stato denunciato dalla Sezione di Medicina democratica di Alessandria nel 2009. (continua)

Pfas: iniziative del Movimento Cinque Stelle.

In azione i consiglieri regionali del Veneto (clicca qui). Analoga iniziativa valutata in Piemonte.

SPECIALE 25 NOVEMBRE - Giornata Internazionale dei Medici per l'Ambiente.

Clicca qui il sommario di ISDE Italia News. Associazione Medici per l’Ambiente.

venerdì 17 novembre 2017

Il primo Rapporto dell’Osservatorio Farmaci Orfani.

Quelli cioè destinati alle malattie rare (continua...)

Per far rinascere la tiflologia,

che permette ai ciechi di guardare il mondo (continua...)

Tera e Aqua: di novembre.

Se clicchi qui: ti appare TERA e AQUA di novembre.
pag.1 e 2 Continua la battaglia per la Foresta del Cansiglio (12nov. la 30a marcia, 10nov a Vittorio V.)
pag.3 Referendum Veneto e Denuncia contro la caccia nel Bosco di Mestre
pag.4 Forum regionale Rifiuti zero-riciclo totale
pag.5 Esposto su illegittimità e inadempienze Superstrada Pedemontana veneta
pag.6 Succede domani (un sogno?) 2019. Venezia libera dal Mose
pag.6-7 IncontriamoCittAperta: Tintoretto a Venezia
pag.7 Selva di Cadore. L'antico mulino rivive
pag.8 Presentazioni libro Quelli delle cause vinte nov.10 Vittorio V.,17 Buscate Mi, 25 Trento

Campagna “Adotta un mondo di sì” lanciata dalla Lega del Filo d’Oro.

«Non vedono. Non sentono. Hanno problemi cognitivi, ritardi motori. Sono sempre di più i bambini con disabilità che nascono con patologie gravi e quasi sempre plurime. Riabilitazione, logopedia, fisioterapia e musicoterapia possono aiutarli» (continua...)

Non tutta l'alternanza scuola-lavoro è da buttare.

Il progetto “Braillando insieme”, ha visto una classe del Liceo Galilei di Catania realizzare una mappa tattile del proprio Istituto e produrre in Braille, “a caratteri ingranditi” e in formato digitale alcuni capitoli delle opere di Galileo. (continua...)

"Il tempo a disposizione dell'uomo sta per finire":



La scalata con Greenpeace alle ciminiere della Montefluos di Spinetta Marengo
 
15 mila scienziati scrivono una disperata lettera all'umanità. “A 25 anni dal primo appello c'è stato un solo miglioramento ambientale: la riduzione del buco dell'ozono”. In 25 anni, c'è stata una riduzione del 26% dell'acqua fresca disponibile per persona, una riduzione del 29% nel numero di mammiferi, rettili, anfibi e pesci, una crescita del 75% del numero di zone morte nell'oceano, la perdita di circa 300 milioni di acri di foreste. (continua)


Salviamo il fiume Farfa.

Firmiamo la petizione rivolta alla Regione Lazio "Salviamo il fiume Farfa" (http://chn.ge/2zXdXcE).
Si tratta di un altro disastro ambientale annunciato, iniziato nel 1980 ma, a differenza di quello del Lago di Bracciano, tenuto nascosto persino in questa torrida estate. (continua)

Ad Alberto Perino il Premio Uvernada.

Dai uno sguardo al recente post di Tg Vallesusa.

Avvio della Campagna nazionale CAMBIAMO L'ARIA.

Clicca qui il Comunicato del Movimento Legge Rifiuti Zero per l'Economia Circolare

mercoledì 8 novembre 2017

Curdi, Palestinesi, guerre, Sciopero generale, iniziative NOTAV, Bund, Ottobre 17, Assemblea21.

Clicca qui gli aggiornamenti a cura di Doriella e Renato.

Carla Nespolo è presidente dell'ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d'Italia.

E’ la prima donna e la prima “non combattente” ad assumere la carica. L’ex senatrice è stata votata all’unanimità.

Il "Premio Attila" Fabrizio Palenzona: un pallone un po’ sgonfiato ma sempre in quota.

Molla la vicepresidenza di Unicredit, dove, uomo forte dei Gavio, aveva fatto per vent’anni il bello e soprattutto il cattivo tempo. Assumerà la presidenza di Prelios (fondi immobiliari e finanziari) che si assommerà alle varie presidenze associative come Aiscat (le concessionarie di autostrade) e Assaeroporti, e che gli assicurerà il peso dentro il PD a sostegno di Renzi.

La sicurezza dei fiumi non si fa tagliando gli alberi sulle sponde.

Come si illudono alcuni sprovveduti alessandrini che sono andati in corteo in Regione (clicca qui)
Quali interventi sono invece necessari (casse di esondazione) per mettere in sicurezza i corsi d’acqua (Tanaro e Bormida): li indica (clicca qui) l’ex assessore all’Ambiente, Claudio Lombardi. L’analisi è lucida, peccato non realizzata anche per l’inerzia della sua Giunta (centrosinistra). Purtroppo l’attuale assessore è Paolo Borasio (Giunta centrodestra): nel suo curriculum c’è solo che è tifoso dell’Alessandria Calcio.

L'alluvione è una faccia dei cambiamenti climatici.

Giorgio Nebbia (clicca qui) analizza le cause (le attività umane) delle “bizzarrie” climatiche: l’alternarsi di siccità e allagamenti, e stigmatizza in particolare le responsabilità politiche che determinano le alluvioni e le distruzioni. Denuncia che un Servizio Idrogeologico Nazionale sarebbe, esso sì, la “grande opera” che necessita all’Italia, in grado di evitare disastri umani e costi economici. Anzi creerebbe migliaia di posti di lavoro.

Lo smog è un segnale molto chiaro.

Abbiamo raggiunto la saturazione, stiamo compromettendo definitivamente i processi fondamentali per la nostra vita, dal clima alla biodiversità. Clicca qui Luca Mercalli.

Cambiamenti climatici: l'altra faccia delle alluvioni è la siccità.

Dove scompare la pioggia i terreni inaridiscono e sono preda di incendi In Italia le riserve idriche si sono dimezzate in appena sette anni. E di acqua dolce utile ce n’è pochissima: appena lo 0,5% di un globo per il 70% fatto d’acqua. Con lo 0,5% devono vivere miliardi di esseri umani, con la loro agricoltura e allevamenti. Il circolo è vizioso: la siccità provoca scarsi raccolti, si rimedia aumentando le superfici coltivabili a scapito delle foreste, la deforestazione aumenta le emissioni di anidride carbonica, la quale peggiora ulteriormente gli eventi estremi, tra cui la siccità. Già oggi il 60% dell’umanità vive in aree colpite da stress idrico.

Aiutiamoli a casa loro: innanzitutto riduciamo nel pianeta le emissioni inquinanti.

Nella cartina: il boom dei fenomeni migratori a causa dei cambiamenti climatici, ovvero del riscaldamento globale, per uragani, cicloni, siccità, desertificazione,1 alluvioni, tifoni, piogge monsoniche.  Il rapporto Lancet Countdown prevede un miliardo di rifugiati climatici entro il 2050. Non solo, nei paesi ricchi si diffonderanno le malattie tropicali.

Pfoa. Le Procure intervengano per i reati di avvelenamento delle acque e di lesioni colpose anzi dolose.

I PFAS, rilevati nel sangue e ad alte concentrazioni, sono pericolosissimi interferenti endocrini con effetti estrogenici e sospetti cancerogeni secondo lo studio del CNR e la letteratura internazionale. I danni alla salute da verificare sono di tipo acuto e soprattutto cronico. Le persone colpite devono costituirsi parti civili nei processi penali. Per le falde vale il reato di cui all’art. 439 del codice penale: avvelenamento di acque destinate all’alimentazione, prima che siano attinte o distribuite per il consumo.

Pfoa. Finchè avremo presidenti della Commissione Ambiente della Camera della forza di Ermete Realacci: c'è poco da sperare.

E’ il primo ad aver ignorato per decenni i disastri del Pfoa, malgrado le denunce nazionali di Medicina democratica di Alessandria, dove alla Solvay di Spinetta Marengo il Pfoa e i suoi sostituti erano e sono nel sangue dei lavoratori. E’ il primo a sottovalutare i danni alla salute causati dai Pfas. E’ il primo ipocrita ad affermare: “Ho l’impressione (sic) che l’orizzonte vada allargato oltre il Veneto con monitoraggi e bonifiche”. In realtà sta sempre coprendo le responsabilità del governo. Cosa vogliamo mai pretendere da un presidente onorario di Legambiente che è tra i grandi sostenitori delle grandi opere TAV.

Iniziativa No Tav Terzo Valico a Pozzolo sabato 11 novembre 2017.


Massivo ampliamento della base militare USA di Camp Darby a Livorno.

La nuova linea ferroviaria ruberà decine di ettari di altissimo valore naturalistico e ambientale tra cui 36 ettari del Parco di San Rossore, dove è previsto l’abbattimento di un migliaio alberi ad alto fusto e la deviazione di un canale, in nome di interessi imperialistici degli USA e dei conseguenti progetti di guerra .

Prospettive per un mondo libero dalle armi nucleari e per un disarmo integrale.

In Vaticano simposio internazionale con 11 premi Nobel per la pace e il Papa. Clicca qui.

Al Centro culturale Cantalupa presentazione del libro di Fritjof Capra e Ugo Mattei.

Venerdì 10 Novembre 2017, ore 21.00, via Chiesa 73 (villa comunale), Cantalupa (To). Il libro ripercorre per la prima volta l'affascinante storia parallela del diritto e della scienza dall'antichità ai tempi moderni e mostra come le due discipline si siano sempre influenzate a vicenda, fino ai tempi recenti". Clicca qui la locandina dell'evento.

Firenze 28 Novembre - SALUTE E AMBIENTE - Una scelta consapevole - Millefiori dal territorio, buone pratiche su ambiente e salute.

A cura di Associazione Medici per l’Ambiente - ISDE Italia
Nel contesto del 12° Forum Risk Management -  Clicca qui il programma del convegno.

domenica 5 novembre 2017

Mancano 2 miliardi per la messa in sicurezza dell'Ecolibarna.

Per la vera bonifica i tempi saranno ancora più lunghi. L’incubo degli abitanti di Serravalle e della Valle Scrivia dura da quaranta anni.

Sentenza storica. Prima condanna penale ai vertici militari per il gas radioattivo Radon.

È il primo verdetto in Europa.
Clicca qui Andrea Tornago “Due anni di reclusione all’ammiraglio per la morte di due soldati”

I tagli sulla sanità mettono a rischio i livelli di cura.

Sono oltre 25 miliardi nel 2010-2019. Non sono garantiti i Lea Livelli di assistenza sanitari. Che dovrebbero essere uguali per tutti gli italiani. I cittadini rinunciano ai servizi per le liste di attesa. Chi può ricorre al privato. Il governo prevede un ulteriore calo di spesa sanitaria rispetto al Pil, sotto la soglia minima dell’Oms Organizzazione mondiale della sanità. Gli altri tagli alle politiche sociali.

Tra uomo e donna abissi di trattamenti. L'Italia all'82mo posto, dopo il Burundi.

La classifica del World Economica Forum. Il divario peggiore nel settore salute.

Cresce la produzione di rifiuti urbani malgrado i consumi in calo.

Mezza tonnellata a testa. Evidentemente non ci sono investimenti in infrastrutture per la raccolta differenziata. Ancora lontano l’obbiettivo al 65% fissato al 2012. La regione migliore è il Veneto (72,9%, Treviso al top), la peggiore è la Sicilia (Palermo al 10%).

Ue, Usa e Cina i maggiori inquinatori di anidride carbonica. Italia sempre peggio.


Il più diffuso dei gas che provocano i cambiamenti climatici (siccità + alluvioni) ha raggiunto il record degli ultimi 800mila anni. E’ in continua progressione: tra 20 anni l’aumento della temperatura globale renderà il pianeta inospitale. Negli ultimi anni la Cina ha ridotto le emissioni, invece l’Italia le ha aumentate.
Ma ad Alessandria (Comune top ten dell’inquinamento atmosferico) hanno trovato la soluzione per evitare almeno le alluvioni: tagliare gli alberi alle sponde dei fiumi (clicca qui).

Isochimica, a processo il più grave caso di inquinamento da amianto dopo Eternit.

Ad Avellino dall’82 all’88 coibentò e scoibentò 2.514 carrozze ferroviarie. L’amianto grattato con scope e pale. 330 operai coinvolti. 180 parti civili al processo di omicidio colposo plurimo, disastro ambientale, lesioni dolose, omissione di atti d’ufficio.

La polizia al servizio della Miteni sgombera i manifestanti contro i PFAS.

https://www.facebook.com/globalproject.info/videos/1626948194010478/
Clicca qui il video della repressione contro la pacifica manifestazione per la salute e la chiusura della fabbrica che ha inquinato migliaia di cittadini con sostanze tossiche e cancerogene. Per le stesse Medicina democratica aveva depositato esposto denuncia (clicca qui) alla Procura di Alessandria per l'avvelenamento del sangue dei lavoratori.

Le prossime iniziative No Tav Val Susa.

Clicca qui: Sionisti, iniziative NOTAV, Decide Roma, Spazio Neruda, Assemblea21, Vaccini e aggiornamenti.

Come funziona quel trattamento per l’atrofia muscolare spinale?

Come si accede al trattamento con il farmacoSpinraza”, che sta segnando «la prima breccia nell’inesorabile, a chi e dove occorre rivolgersi? Quali le procedure e i tempi? A quale livello agisce? (continua...)

Finalmente si potrà prenotare l’assistenza ferroviaria tramite il web.

Il progetto “Salablu online”, iniziativa di RFI (Rete Ferroviaria Italiana), permetterà alle persone con disabilità visiva, uditiva e motoria di prenotare tramite il web un servizio di assistenza ferroviaria, per prendere un treno in autonomia (continua...)

Dalla parte dei lavoratori dell'Ilva.

La vendita dell'Ilva al miglior offerente si traduce in un attacco pesante ai lavoratori: 6.000 operai in esubero. Questo è il conto presentato dal gruppo Arcelor Mittal, vincitore della gara d'acquisto. Gli stessi operai sfruttati per decenni e falcidiati dai tumori si vedono ora minacciati dalla privazione del lavoro. I licenziamenti come “risarcimento” delle morti. Se poi i sindacati vorranno ridurre gli “esuberi”, dovranno accettare l'abbattimento dei salari. Non è tutto. (continua)