giovedì 31 dicembre 2009

Solvay: Depositi illeciti


Altre incriminazioni per discariche non autorizzate vanno a incrementare i già ben noti guai giudiziari della Solvay.

La Guardia di Finanza ha sequestro all’interno degli stabilimenti della Società “SOLVAY CHIMICA ITALIA S.P.A” in località Rosignano Solvay, alcuni cumuli di rilevanti dimensioni costituiti da rifiuti prodotti da processi lavorativi e vasche di calma, nei quali sono stati rinvenuti residuidi fabbricazione di carbonati di sodio, solfato di calcio inquinato da sabbia, nonché rocce di scavo, quantificati in circa 16.000 tonnellate. Da qui la conseguente denuncia all’Autorità Giudiziariadi due responsabili per la previsione dell’art. 256 del D.Lgs. 152/06.

Il Consuntivo attività Reparto operativo aeronavale Guardia di Finanza Livorno, dove è riportata la notizia, è visualizzabile cliccando qui

martedì 29 dicembre 2009

KiKK



Per quale motivo il governo intende ricoprire di soldi i Comuni che dovrebbero ospitare le future centrali nucleari?
Risposta: per risarcire i danni alla salute dei bambini che nasceranno intorno a questi impianti.

lunedì 28 dicembre 2009

CERTIQUALITY: Inattendibile

Fai click sull'immagine per ingrandire


Questo sedicente "Istituto di certificazione della qualità" -il 30/1/2008- ha certificato, cioè attestato/assicurato/garantito, che la Solvay di Spinetta Marengo (Alessandria) "HA ATTUATO E MANTIENE UN SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTE CHE E' CONFORME ALLA NORMA”. Alla luce di quanto è già successo (38 indagati per avvelenamento doloso e mancata bonifica), la domanda è spontanea: come è possibile? Semplice: basta pagare. Non dovrebbero invece essere le istituzioni pubbliche a effettuare i controlli?

Solvay Solexis pubblica le certificazioni sul proprio sito: Clicca qui

domenica 27 dicembre 2009

SOLVAY: Il 2009 un anno di crisi


Il 2009 è stato un anno di crisi per la Solvay e soprattutto per i lavoratori.
I recenti accordi sindacali confermano. Quello di Bussi (Pescara) con una ulteriore uscita incentivata di 23 lavoratori in esubero, nell’ambito di un processo di deindustrializzazione, senza impegni di bonifica dei cimiteri di scorie, nell’occhio del ciclone giudiziario per i reati di inquinamento ambientale.

lunedì 21 dicembre 2009

Incontro ad Alessandria il 22/12, Circoscrizione Nord


RINVIATO CAUSA NEVE

In questo momento nessuno sta realizzando il deposito unico di scorie nucleari ultra-sicuro previsto dalla legge. Il Governo dice che lo farà, ma non dice quando. Costruisce invece, là dove attualmente si trovano le scorie, nuovi depositi per stoccare le stesse in modo un po’ più sicuro, ma molto meno sicuro del deposito unico.
Una messa in sicurezza definita “provvisoria” e “a tempo indeterminato”, e quindi “definitiva”.
Una messa in sicurezza che prescinde dall’idoneità del luogo, e che quindi non tiene conto di falde acquifere, esondazioni, sismicità e difesa da attacchi terroristici.
Il Governo, tramite la Sogin lo fa a Bosco Marengo, al bordo di una strada statale, e intanto espelle un buon numero di dipendenti ex-FN che ora si occupano di energie alternative.
Lo fa violando varie norme, tant’è vero che che gli ambientalisti, sostenuti finanziariamente da un’ampia colletta popolare, hanno fatto ricorso al TAR Piemonte.
Ma non c’è solo Bosco Marengo perché ci sono ancora circa 2000 bidoni di rifiuti radioattivi ospedalieri liquidi di seconda categoria a Tortona, anche lì vicino ad una strada statale.
Ne discuteremo ad Alessandria martedì 22 dicembre alle ore 21 presso la circoscrizione Nord in viale Teresa Michel 17, in un incontro al quale sono invitati i cittadini, le forze politiche e le forze sindacali. Sarà presente Giampiero Godio di Legambiente.

Comitato antinucleare della Provincia di Alessandria

domenica 13 dicembre 2009

MD: Parte civile nel processo Montefibre


Verbania: il Tribunale ha accolto, in merito al procedimento contro Montefibre S.p.A. -responsabile per la morte di 15 operai, a causa dell'amianto, tra il 1972 ed il 1988 - per "omicidio colposo plurimo", la costituzione di parte civile di Medicina Democratica.

mercoledì 2 dicembre 2009

SOLVAY SOLEXIS: Il servizio del TG3 Piemonte


Il servizio mostra una perizia, commissionata dalla Procura, dove viene descritto l'impatto del polo chimico sulle falde superficiali e profonde di Spinetta Marengo.

Il Procuratore Michele Di Lecce in una breve intervista conferma che la Solvay Solexis nel 2002, al momento dell'acquisizione del sito, era a conoscenza della situazione d'inquinamento pregressa e sembrerebbe che la gestione della multinazionale belga abbia aggravato tali condizioni.

venerdì 27 novembre 2009

SOLVAY SOLEXIS: I trentotto sotto accusa



Martin Stephan (amministratore Arkema 1995-98)
Massim Alain Barbet (amministratore Arkema 1998-2000)
Bertrad Repellin (amministratore Arkema da 1998-2000)
Ennio Benito Pellino (amministratore Arkerna 1998-99)
Andrè Ladurelli (amministratore Arkema 1998-2001)
Paul Vidalic (amministratore Arkema da 1998-2001)
Joseph Yves Bercy (amministratore Arkema 2001-03)
Jean Marie du Rusquec De L'Estang (amm. Arkema 1998-03)
Benoit George Mare Breyanaert (amm. Arkema 2001-03)
Alberto Salvaderi (amm. Arkema 1999-2004)
Jean Marie Pierre Chanoine (amm. Arkema 2003-04)
Raimond Thierry Lemonnier (amm. Arkema 2003-07)
Marie Yves Henri Dugert (amm. Arkema 2001-07)
Christian Dailly (amm. Arkema 2004-07)
Louvent Saint De Forney (amm.Arkema dal maggio 2007)
Roberto Del Bianco (amm. Arkema e direttore ambiente)
Wulf Sauer (amm. Arkema dal dicembre 2007)
Carlo Scotti (direttore Arkema Spinetta 1995-'96)
Gerard Costes (direttore Arkema Spinetta 1998-2000)
Stefano Barbato (direttore Arkema Spinetta 2001-2003)
Alessandro Fabris (direttore Arkema Spinetta da ottobre 2003)
Maurizio Russo (diret. Ambiente sicurezza Arkema 1995-2000)
Leclere Laques (diret. Ambiente sicurezza Arkema 2001-02)
Francesco Ghilardi (diret. ambiente sicurezza Arkema 2000-06)
Pasquale Relvini (diret. ambiente sicurezza Arkema dal 2006)
Silvano Buzzi (diret. Ambiente sicurezza Arkema 1995-97)
Guido Marcheggiani (diret. Amb. Sicurezza Arkema 2003-07)
Giorgio Consogno (diret. ambiente sicurezza Arkema 1997-'98)
Antonio Brossa (diret. ambiente sicurezza Arkema dal 1998)
---------------------------------------------------------------------------------
Bernard De Laguiche (ad Solvay Solexis 2003-2005)
Pierre jacques joris (ad Solvay Solexis dal 2005)
Luigi Guarracino (direttore Solvay Spinetta 2003-2007)
Stefano Bigini (direttore Solvay Spinetta dal 2008)
Giorgio Carimati (responsabile ambiente Solvay dal 2004)
Carlo Cogliati (presidente cda e ad Ausimont e Solvay)
Giulio Tommasi (responsabile ambiente per siti Ausimont)
Salvatore Boncoraglio (idem ma per anni diversi)
Giorgio Canti (responsabile ambiente Ausimont e Solvay)


giovedì 26 novembre 2009

NO NUKE CONVEGNO



Il Comitato antinucleare per la Provincia di Alessandria - il Circolo alessandrino per la decrescita felice - l’Associazione Amici di Beppe Grillo vi danno appuntamento domenica 29 novembre 2009 dalle ore 17,00 alle ore 20 presso la sala conferenze dell’Associazione Cultura e sviluppo via Michel - Piazza De Andrè Alessandria (davanti al Politecnico), con Giampiero Godio ingegnere nucleare e responsabile energia per il Piemonte di Legambiente, Maurizio Pallante fondatore e Presidente del Movimento per la decrescita felice e Mario Palazzetti ingegnere energetico.

Clicca qui per la sottoscrizione al ricorso antinucleare

mercoledì 25 novembre 2009

L' ALGOFLON: Il Killer di cui si parla

"il Sindaco di Alessandria ha parlato di 3000 morti. Sarebbero molti di più"

Il gas di Algoflon è subdolo, omicida di morte invisibile, senza odore né sapore.

venerdì 20 novembre 2009

SOGIN: Sarà una udienza decisiva



“”Il decreto 27.11.2008 del Ministero dello Sviluppo economico è illegittimo perché, in contrasto con il decreto legge 17/3/95 n. 230, non prevede la definitiva bonifica del sito di Bosco Marengo, il suo rilascio privo di vincoli di natura radiologica, in quanto non prevede il conferimento in ottemperanza alla legge 314 dei rifiuti al Deposito nazionale: inesistente, neppure individuato.
Dunque i materiali radioattivi già presenti a Bosco, insieme a quelli derivanti dallo smantellamento dell’impianto, verrebbero immobilizzati all’interno di locali assolutamente inidonei, ipotesi che una Valutazione di impatto ambientale escluderebbe, e rappresenterebbero un ulteriore e ingiustificato gravissimo pericolo per l’ambiente e per la salute di Bosco Marengo e Alessandria (ex articolo 32 della Costituzione). “”

mercoledì 18 novembre 2009

La Solvay abbia il coraggio di venire ad un confronto pubblico


Quasi in concomitanza si sono svolti due eventi con lo stesso contenuto: la crisi del polo chimico di Spinetta Marengo. Uno è stato l’adunata dei dipendenti della Solvay da parte del direttore, senza contraddittorio in quanto non siamo stati invitati. L’altro è stato la conferenza stampa di Medicina democratica con il Comitato spinettese, senza contraddittorio in quanto l’azienda belga, pur informata, non ha partecipato. Ebbene, proponiamo alla Solvay il coraggio di presentarsi in confronto pubblico, fifty fifty, affinché l’opinione pubblica giudichi in contraddittorio la trasparenza delle rispettive posizioni.

giovedì 12 novembre 2009

RICORSO ANTINUCLEARE: Dobbiamo Arrenderci?



La SOGIN (Società gestione impianti nucleari), vale a dire il governo, sta tentando di prenderci per fame. Abbiamo presentato il ricorso al TAR del Piemonte ad aprile 2009 per bloccare la costruzione a Bosco Marengo (Alessandria) del deposito di scorie radioattive definito “provvisorio a tempo indeterminato” cioè definitivo, ricorso che vuole creare un precedente legale utile per tutte le popolazioni dei siti ex nucleari italiani (candidati privilegiati per le nuove centrali), dunque ricorso come diga contro il rilancio del nucleare in Italia che ci vogliono ancora imporre senza neppure aver risolto le eredità del passato: le scorie da custodire per millenni al riparo da terremoti,attentati, alluvioni, inabissamenti.

mercoledì 11 novembre 2009

L'ARPA E LA SOLVAY SOLEXIS



A voi risulta che l'Arpa abbia dato notizia che sabato 7 novembre 2009 intorno alle ore 17 c'è stato un incidente all'impianto Algofrene della Solvay Solexis di Spinetta Marengo? A noi no.

CONFERENZA STAMPA



MEDICINA DEMOCRATICA E COMITATO SALUTE AMBIENTE TERRITORIO
CONFERENZA STAMPA GIOVEDI’ 12 NOVEMBRE ORE 18,30
CIRCOSCRIZIONE CENTRO VIA VENEZIA 7 ALESSANDRIA
NON MANCATE

VIVERE CON I VELENI


Luigi Pelazza con i proprietari del Ristorante di Alessandria "IL VICOLETTO"

Solvay Solexis - Cromo Esavalente e PFIB